Articoli

The Lady 3 ep.1: il ritorno del trash offensivo grazie ai The Show

Siamo a gennaio e molti di noi attendevano con ansia una sola cosa: la terza stagione di The Lady! Non mentite, stavate attendendo la prima puntata di questa “fantastica” web serie diretta da Lory Del Santo più di qualsiasi altra cosa al mondo e oggi tocca a me parlarne.

Mettiamo da parte un attimo l’ironia cercando di spiegare cosa sia The Lady e perché ha avuto così tanto successo mediatico. Allora innanzitutto si tratta di una una webserie italiana ideata e creata da Lory Del Santo e interpretata da Gloria Contreras (The Lady), Natalia Bush e Costantino Vitagliano. Tutta la serie è composta da webisodi pubblicati su YouTube, dalla durata compresa tra i 12 e i 14 minuti e l’opera è interamente scritta, diretta, prodotta, montata e fotografata dalla Del Santo. Attualmente siamo all’inizio della terza stagione frutto di un successo inaspettato grazie alla mole di insensatezze e di trash che al pubblico ha creato curiosità e apprezzamento. Dopotutto chi di noi non è attratto, anche per curiosità, dal surreale e dal trash? Si possono fare innumerevoli esempi di “vip” divenuti famosi proprio grazie a questo.

Giorno 11 gennaio è uscita la prima puntata della terza stagione e non potevo certo tirarmi indietro dal recensire questa perla rara made in Italy.

Partiamo innanzitutto dal catartico e metafisico titolo: “La perfidia patinata”. Con tre semplici parole la regista riesce a racchiudere tutto il non senso della puntata, la cui trama racconta di “inciuci” e complotti ai danni della bella e prorompente The Lady intenta a sua volta a conquistare il mondo della moda e del lusso. Tutto questo le sarà permesso? Chissà, per adesso già siamo a conoscenza di circa 3 donne che minano al suo successo insieme ad un esercito di uomini ammaliati dalle suddette donne. Nel frattempo la povera The Lady si è lasciata anche con il fidanzato, il possente e imperativo Costantino Vitagliano. Riuscirà la Lady insieme al suo fido Chang e alla sua fidata Doris a perseguire i suoi sogni? Lo scopriremo più avanti.

Adesso passiamo alla recensione vera e propria della puntata che riesce ad arrivare a culmini elevatissimi di arte contemporanea con la presenza di due attori di alto livello quali i The Show conosciuti al grande pubblico per opere teatrali quali  “I migliori scherzi del 2016” e “Dimenticarsi come fare pipì”.

Trattandosi di un’opera molto vasta cercherò di analizzare scena per scena ovviamente senza dilungarmi troppo, ma sarebbe impossibile non rendervi partecipi di tanta delizia senza inserirvi citazioni o immagini ufficiali dell’opera. Quindi, iniziamo!

Immagine

Appena all’inizio dell’episodio veniamo a conoscenza della Dark Lady (Zora) insieme alla sua squadra denominata “Black Angels” i quali affermano di essere la nuova era. Affermano subito che la loro perfidia va oltre la vendetta, giramento di campo di qualità eccelsa su un’altra sconosciuta ragazza molto valorosa e presa di sé e inizia la favolosa sigla con una computer grafica magniloquente.

Al rientro dalla sigla, possiamo osservare l’entrata in scena del nuovo maggiordomo Victor (non vi preoccupate, Chang è rimasto) che con sole due frasi mostra già di saper concorrere per l’Oscar come miglior attore non protagonista.

Immagine

La Lady scopre uno strano CD con un messaggio molto criptico, ma ecco che subito la scena viene tagliata per far spazio ai grandi Cicci (Francesco Saverio Nozzolino) e Lele che con una recitazione degna dei migliori comici internazionali e un dialogo di chiusura del tipo “Io sono un pescecane generoso” di Lele con la risposta di Cicci quale “E io una balenottera spiaggiata” dimostrano già di avere una lunga strada davanti.

The Lady

Altri capovolgimenti di campo degni del miglior Hitchcock dei nostri tempi, ed ecco arrivare la sinuosa Giselle (Natalia Bush) che entra subito in scena con la celebre esclamazione: “Non vedevo la ora di rivederti” riferita alla The Lady. Recitazione sublime e tagli di inquadratura con roll di 180° da far invidia a qualsiasi fotografo protagonista. La scena continua con un complimento della Lady nei confronti dell’amica del tipo: “I miei amici sono calamitati dal tuo corpo, sei un magnete vivente, una trappola dorata!” e termina con una perla di saggezza della stessa Lady riferita al suo stato sentimentale dopo aver perso il suo amato Costantino: “L’amore fa vibrare le corde di tutti i violini all’unisono e spesso la sinfonia è una tragedia”. Da brividi!

The Lady

Chang! E nulla, già questo dice tutto. Eccezionale come sempre, presenza maestosa e celestiale. Il modo in cui egli esclama il suo “prego” attendendo che l’uomo beva quel caffè è davvero sublime. Uno sguardo magnetico e una cadenza ritmica shakesperiana lo candidano per la terza volta come miglior attore della serie. Ineccepibile!

The Lady

Si continua in grande stile con uno spogliarello in mezzo al nulla, con un’altra perla di saggezza e di insegnamento per le nuove generazioni: “Mi piace ricoprire la mia nuda perfidia con espressioni che ho rubato ai tempi dei Testi Sacri. Non posso non usare il potere che essere donna dà.” Anche culturalmente siamo oltre ogni immaginazione.

The Lady

Ecco l’ingresso di “Wanda Osiris” o meglio “colei da cui Ivana Spagna prende ispirazione e copia” molto utile per tutta la trama, inesistente, della puntata.

The Lady

The Lady

Ed eccoci arrivati al top del top del disagio. Qui, scusatemi, perderò tutta l’ironia perché difronte a questo scempio non si può stare zitti. Questi due sarebbero YouTuber di successo chiamati “The Show” che si permettono di imitare una coppia omosessuale con battute a sfondo sessuale molto esplicite chiare ad insultare gli omosessuali. Il loro nome d’arte nell’episodio sarebbe “Merd and Cartas” e già dice tutto su ciò che può esprimere questa scena. Recitazione al di sopra delle righe proprio per cercare di imitare, o meglio, buffoneggiare gli omosessuali con accentuati ammiccamenti, parlantina femminile estremamente ostentata e movimenti imbarazzanti con pose esagerate. Semplicemente ridicoli e oltre ogni limite che la stessa webserie non aveva fin ad ora superato.

Dopo questa scena raccapricciante, nulla degno di nota: una ragazza spia prima un ragazzo mentre fa la doccia e poi mentre gioca a basket (stalking maschile, pari diritti) la puntata termina con una coppia omosessuale che dialoga in modo molto intimo e una ragazza che scopre di essere all’interno di un club gay e si inserisce in un gruppo di ragazzi definito “branco”. Non dimentichiamoci un tocco di classe di un ragazzo che all’esclamazione di una ragazza quale: “Siete tutti vittime delle celebrità, ma chi se ne frega chi c’è”, egli con classe ed educazione risponde: “Beh, io preferisco guardare loro che te”. Eroe nazionale!

Questa è la prima puntata di The Lady della terza stagione, ci rivediamo mercoledì prossimo con la seconda puntata sempre se siate interessati a conoscere gli arcani misteri di questa “trash-serie”.

Commenti

Commenti

About the author

Giovanni Arestia

Studente di Ingegneria Informatica che tra un libro e un altro trova sempre il tempo per un film, un fumetto o un videogioco.