Recensioni Videogiochi

Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 Remix – Recensione

Disincantata e priva di meraviglia, la vita ci pone davanti sfide costantemente più dure e difficili. Si cresce, è questa la triste verità, e si sente sempre più la necessità di ritagliarsi un piccolo spazio, un ripostiglio magico nel quale lasciare a piede libero la nostra fantasia, la nostra voglia di sognare. Queste sono più o meno le sensazioni provate da chi, ormai da quindici anni, ama alla follia l’universo messo in piedi da Tetsuya Nomura, padre di Kingdom Hearts.

Parlare di Kingdom Hearts non è semplice, frammentarietà della trama e giudizi oltremodo soggettivi di certo non aiutano. Eppure siamo qui per raccontarvi di un Remix quasi definitivo, di una collection che merita di essere giocata (o rigiocata) senza se e senza ma. Avete pienamente ragione, magari siete stanchi dell’ennesima riproposizione, come darvi torto, ma esiste maniera migliore di questa per ingannare l’attesa nella speranza di veder come va a finire ‘sta storia? La verità è che, chi è amante ed appassionato di questa fantastica saga, meriterebbe un premio Nobel per la pazienza. Di Kingdom Hearts III ancora poche tracce, quasi nulle, ma non si molla un centimetro.

E allora prendetevi una pausa dal vostro mondo, sì, un’altra, e godetevi la magia di Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 Remix!

COMPENDIUM DEFINITIVO?

Cosa è sostanzialmente Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 Remix? Perchè dovrei acquistarlo? Procediamo con ordine, questa colossale collection propone Kingdom Hearts 1.5 Remix e Kingdom Hearts 2.5 Remix in un’unica soluzione. Si, in parole povere, avrete a disposizione le collezioni uscite rispettivamente nel 2013 e 2014 sul monolite nero di scorsa generazione, Playstation 3. La differenza è che potrete godere dei 1080p di PS4 e di una pulizia dell’immagine nettamente superiore a quella di PS3 e dei suoi 900p. Non voglio impantanarmi in discorsi tecnici, vi ho parlato di fantasia e meraviglia, non di bit, ma qui diventa d’obbligo accennare qualcosa sul perchè, chi già possiede queste due collection su Playstation 3, dovrebbe fare un pensierino su questa per la propria PS4. Per comodità e chiarezza vi parleremo dei titoli che compongono la collezione, affrontando una breve disamina sui giochi presi singolarmente.

KINGDOM HEARTS HD 1.5+2.5 ReMIX

Partiamo coll’accennarvi di Kingdom Hearts Final Mix, primo storico capitolo della saga, uscito solo in Giappone nel lontano 2002 e proposto per la prima volta in Italia con l’HD Remix 1.5 su Ps3. Per rispetto di chi non ha giocato questa serie (e ci sono) cercheremo di svelarvi meno possibile riguardante trama e personaggi. E allora vi diciamo che, abbattere heartless, visitare i mondi Disney e fare la conoscenza degli eroi della nostra infanzia, non è mai stato così godibile. Dimenticate i lunghi caricamenti tra una zona ed un’altra, chi ci giocherà vivrà un’esperienza senza soluzione di continuità. Il ritmo godrà di nuovo lustro grazie ai 60 fps granitici che, una volta provati, vi faranno gioire come non mai. La differenza c’è e si nota, fidatevi. Gli scontri inscenati da Sora, Pippo e Paperino, nonostante il combat-system ridondante del primo capitolo, si faranno apprezzare. Colori più vivaci, maggiore pulizia dell’immagine, fluidità: abbattere le forze dell’Oscurità non è stato mai così divertente. Un altro appunto importante da riportare riguarda le sequenze a bordo della Gummy Ship, dimenticate cali di frame e rallentamenti random, viaggiare tra un mondo ed un altro, ora, sarà un vero piacere.

Questa differenza diventa ancora più chiara nel secondo capitolo della saga che unisce l’universo Disney e quello di Final Fantasy. L’impatto grafico con Kingdom Hearts II Final Mix è strabiliante. Anche qui non possiamo che essere più che soddisfatti del risultato finale. Dobbiamo essere chiari però, non ci si è ammazzati di lavoro per questa collection, tant’è che le sequenze prerenderizzate sono rimaste invariate dalla versione PS3 (accade anche nel primo capitolo). Queste, inevitabilmente, vanno a cozzare con l’azione in-game ma, sarete disposti a passarci sopra? Noi si, trattandosi molto probabilmente del miglior capitolo della saga insieme a Birth By Sleep.

 

DA PORTABLE A CASALINGHE

Parliamo di Birth By Sleep, titolo uscito nel 2010 su PlayStation Portable, come accennato in precedenza, una delle punte di diamante della ricchissima saga di Kingdom Hearts. Ai tempi, e su console portatile, seppe stupire per qualità e quantità, tanto che, chi ci mise mano, non avvertì la differenza tra questo e i capitoli rilasciati su console casalinga. Nel 2014, Birth By Sleep, potè usufruire dei 900p di Playstation 3, entrando a far parte della HD 2.5 Remix. Una grande occasione per chi non ha mai avuto la possibilità di giocare quello che, a tutti gli effetti, è un prequel del primo capitolo di Kingdom Hearts. Stesso discorso affrontato poco prima, con i 60 fps di PS4 la musica cambia e ci si ritrova in scontri frenetici, vivi e assolutamente pieni di mordente. Il passaggio su console current-gen rappresenta una ghiotta occasione per coloro i quali, per un motivo o per un altro, non hanno mai potuto lasciarsi catturare dalla magia di questo fantastico episodio.

Kingdom Hearts: Chain Of Memories è il capitolo che più di tutti ha vissuto un vero e proprio lavoro di restyling. Nel 2004 viene rilasciato per Game Boy Advance, ed il sistema di gioco, basato su carte collezionabili, convinse. Collocabile tra i primi due Kingdom Hearts, Chain Of Memories venne riproposto su Playstation 2 e venduto, in Giappone, nel pacchetto Final Mix II. Ovviamente, anche questo frammento della saga ha visto la luce su PS3 ed ora, eccolo qui, su Playstation 4.

Chiudono il quadro due titoli che, a dir la verità, non sono giocabili. Trattasi di Kingdom Hearts 358/2 Days e Kingdom Hearts Re: Coded. Il primo (Nintendo Ds), collocabile tra Kingdom Hearts e Chain Of Memories, racconta le peripezie di Roxas. Il secondo, nato come gioco per cellulari e riproposto su Nintendo Ds, svela alcuni retroscena successivi alle avventure di Sora e compagni in Kingdom Hearts II. Entrambi i titoli saranno fruibili attraverso filmati rimasterizzati in HD. Parliamo, ovviamente, dei titoli meno riusciti dell’intera saga ma che, insieme agli altri quattro, vanno a formare un quadro ed una collection di inestimabile valore.

 

TIRANDO LE SOMME

Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 Remix costituisce una collection di grandissimo valore, l’acquisto ideale per chi non si è mai avvicinato al Crossover di Disney e Square-Enix e per chi lo ama follemente. Insieme alla 2.8 Chapter Prologue, costituisce la collezione definitiva riunita su un’unica macchina. I bug e i vari problemi tecnici che compromettevano l’esperienza di gioco sono ormai un ricordo grazie alla patch 1.04: Acquisto obbligato!

Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 Remix

49,99€
Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 Remix
85

Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 Remix

9/10

    Pros

    • Una collection mastodontica
    • Maggiore pulizia dell'immagine
    • 60 fps granitici

    Cons

    • Sequenze prerenderizzate
    • Qualità video di 358/2 e Re: Coded rimasta invariata

    Commenti

    Commenti

    About the author

    Christian Mazza

    Christian Mazza

    Laureato in Filosofia e specializzato in Scienze Filosofiche, ama il videogioco in ogni sua forma e materia. Grande appassionato di tecnologia, cinema e fumetti, strumenti semplici al servizio della nostra mente e della nostra fantasia.