Film Recensioni Senza categoria

Baywatch, bagnini senza pretese-Recensione [NO SPOILER]

Costumi rossi super attillati, lunghe spiagge affollate e …tette! Non sarebbe Baywatch senza quelle!

La Trama

Abbondavano anche le risate all’anteprima del remake di una delle serie tv più famose degli anni 90. Infatti fra un rallenty e l’altro vediamo come il famigerato bagnino Mitch Buchannon (Dwayne Johnson aka The Rock) cerca di proteggere le spiagge e tutta la comunità di Emerald Bay, da Victoria Leeds (Priyanka Chopra), imprenditrice milionaria sospettata di essere una spietata spacciatrice di droga. Al suo fianco Mitch ha il team composto da Matt Brody (Zac Efron), Summer Quinn (Alexandra Daddario), C. J. Parker (Kelly Rohrbach), Stephanie Holden (Ilfenesh Hadera) e Ronnie (Jon Bass), chiaramente tutti omonimi dei personaggi della serie.

baywatch_film

Senza Pretese
Tutto il film procede sulla falsa riga della serie tv americana il cui protagonista era David Hasselhoff, che è palesemente la base di tutti i 119 minuti. Battute fra il demenziale e il geniale, corse al rallenty, tanti muscoli e un po’ di trash sono gli ingredienti principali di questo film chiaramente d’intrattenimento. Infatti è proprio questo che bisogna ricordare quando si inizia a guardare questa pellicola.

Non credo che  Seth Gordon, il regista, avesse l’intento di creare qualcosa che rimanesse negli annali della storia del cinema, ma piuttosto qualcosa che divertisse e intrattenesse senza nessunissima pretesa. Ed è questa la chiave di tutto: il non avere pretese. Lo si evince anche dalla recitazione degli attori che di certo non brillano per le loro interpretazioni. Non pretendono di né di vincere un Oscar, né di impressionare lo spettatore. Infatti il punto forte del film è la comicità che mixata ad un po’ di sano trash crea uno spettacolo godibile e leggero per tutti gli spettatori che non si aspettano un Truffaut.

Nostalgia Canaglia
Tutto il film ha una leggera patina di nostalgia alimentata sopratutto da alcune citazione e da un cameo di Hasselhoff. Immancabili i salvagente rossi che sono praticamente l’emblema sia della serie che ovviamente del film. Loro non cambiano mai! Come d’altronde le immense spiagge dorate, i lunghi pontili di legno e le immancabili torrette, che risvegliano emozioni che solo gli anni 90 ci hanno saputo dare.

baywatch_film

Conclusioni

Trama inconsistente e recitazione mediocre non hanno intaccato il fine ultimo del film: divertire. Infatti per quanto ho potuto constatare, la platea ha riso dall’inizio alla fine del film. Ergo, non mi va di condannare o demolire una pellicola che ha raggiunto il suo scopo.

Commenti

Commenti

About the author

Francesca Demontis

Francesca Demontis

Ama la pizza, i videogame Indie e le serie tv! Nonostante faccia un lavoro noioso, trova la felicità nella lettura, nella scrittura e ovviamente nella pizza!