Articoli Film News

La sorprendente storia della Torre dell’Orologio di “Ritorno al Futuro”. Il set condiviso da molti film

il  12 Novembre 1955, In “Ritorno al Futuro“, un fulmine colpì la torre dell’orologio nella Hill Valley, California, fornendo energia sufficiente per raggiungere 1.21 gigawatt (per chi lo avesse dimenticato) e riportare Marty McFly  e la DeLorean indietro nel futuro del 1985.

“Back to the Future” è ormai un cult del cinema e Michael J. Fox, Christopher Lloyd e Lea Thompson resteranno per sempre ricordati nei loro ruoli. Ma c’è un’importante “figura” che non è mai stata celebrata a dovere. La torre dell’orologio stessa.

E’ uno dei luoghi ormai più famosi del cinema di Hollywood. E’ lo è ancora dopo 69 anni dalla sua costruzione (solo 62 da quando è stata colpita da un fulmine.

An Act of Murder – 1948

La torre si trova a Courthouse Square negli Universal Studios ed era stata originariamente costruita per fungere da tribunale nel film “An Act of Murder” del 1948. Il film, interpretato da Fredric March, non ha avuto molto successo ma uno sguardo anche distratto ad una delle immagini di apertura dello stesso non potrà che farvi pensare alla tanto amata torre.

ritorno al futuro back to the future

Inherit The Wind – 1960

Courthouse Square era un gioellino per tutte le piccole città degli anni ’50, molti film horror come  “Tarantula” e “It Came From Outer Space” hanno avuto scene proprio lì. Solo nel 1960 però, una pellicola di un certo peso è stata girata lì. Stiamo parlando di “Inherit the Wind“.

La piazza è stata rinominata Hillsboro Courthouse in occasione del film di Stanley Kramer interpretato da Spencer Tracy e Fredric March ( di ritorno dopo la sua interpretazione in “An Act of Murder”).

Riuscite a riconoscerla?

 

To Kill A Mockingbird – 1962

Nel 1962 il famoso cortile ospita Gregory Peck e Atticus Finch nella pellicola To Kill A Mockingbird di Harper Lee.

Nello stesso anno Courthouse Square diventa anche Gary, Indiana, per il film “The Music Man.”

ritorno al futuro back to the future

Bye bye Birdie – 1963

L’anno dopo la piazza ospita il corteo  “We love you, Conrad, oh yes we do!” tratto dal film Bye Bye Birdie.

Commenti

Commenti

About the author

Davide Grasso