Articoli News

Yes, God, Yes: l’attrice di Stranger Things è la protagonista del corto sulla masturbazione

natalia dyer

Un computer, un modem 56k e una teenager sola in casa. Questo è l’inizio del corto ideato da Karen Maine che vede come protagonista Natalia Dyer, meglio conosciuta come Nancy di Stanger Things.

Yes, God, Yes è il titolo del corto che parla del scoperta della sessualità di Alice, ragazzina super-cattolica, che negli anni 90 scopre cos’è la masturbazione, circondata da messaggi assolutamente anti-sesso sponsorizzati dalla scuola che frequenta.

Il film è autobiografico e l’autrice ha detto che ha prodotto questo corto per parlare di topic che sono considerati un taboo in un mondo fondamentalmente maschilista.

Infatti secondo la Maine è pieno di film che parlano della masturbazione maschile e quasi nessuno che parli di quella femminile. Quindi lei vuole raccontare la parte femminile dell’autoerotismo e ci riesce, in maniera quasi romantica.

L’autrice ha dichiarato :

“È una love story fra una ragazza e la sua vagina… qualsiasi cosa sessuale io abbia fatto a quell’età era solo con me stessa”.

La Maine vuole, perciò, sia muovere una critica verso il sistema in cui ha vissuto la sua adolescenza, sia sdoganare la sessualità femminile, che a volte risulta ancora un taboo.

Se siete curiosi potete dare un’occhiata al corto in versione integrale qua sotto!

Fonte

Commenti

Commenti

About the author

Francesca Demontis

Francesca Demontis

Ama la pizza, i videogame Indie e le serie tv! Nonostante faccia un lavoro noioso, trova la felicità nella lettura, nella scrittura e ovviamente nella pizza!