Recensioni Serie Tv

Game Of Thrones – 7×03 – PAGELLE IGNORANTI

Le cose in quel di Westeros iniziano a muoversi ed ecco quindi le pagelle della scorsa puntata di Game Of Thrones.

DAENERYS si è (ancor di più) rincoglionita; ha 4 eserciti, 1 flotta e 3 draghi e, nelle due settimane in cui è a Westeros, ha preso così tanti schiaffi che la metà bastano. Perde ogni vantaggio che aveva, viene superata in astuzia da Cersei, (no, dico io, da Cersei), da Jaime, da Euron. Si incontra con Jon col risultato di essere blastata verbalmente da lui e da Davos quando parte in assurde tangenti secondo le quali Jon è obbligato a servirla a causa dei giuramenti di un suo antenato 300 anni fa ma lei non deve essere giudicata per quello che ha fatto suo padre due decadi or sono.
BLASTATA, 4

JONNY boy, a sto giro mi sei piaciuto. Fermo nelle sue posizioni, sa cosa dev’essere fatto. I suoi discorsi sull’unirsi per affrontare il nemico più grande non trovano ricezione perché “non ha prove” anche se ormai l’intero Nord sta dicendo che sì, ci sono i WW, ed io comincio seriamente ad avere flashback di Shepard che parla col Consiglio. Almeno ottiene il vetro di drago. Belli belli belli i discorsi con Tyrion, soprattutto quando il nano lo percula dicendogli che è un coglione ed un emo. Il cappottone in pelo al Sud per me è NO figlio mio, sudavo per te
WHITE WALKERS? OH, WE HAVE DISMISSED THAT CLAIM 7

DAVOS non fa quasi niente ma ci regala la scena più esilarante dell’episodio quando, dopo venti minuti di titoli elencati da Missandei, si ricorda che deve pure lui dire qualcosa e dice “Questo è il mio amichetto Jon Snow. E niente, siam qua”
BURLONE, 8

TYRION perde colpi, ma proprio tanti. Ogni sua strategia va a passeggiatrici, si fa fregare da sua sorella e non fosse stato per il passaggio segreto a CastelGranito quegli eunuchi non avrebbero preso manco quello nonostante fosse una trappola. Tuttavia, si salva dal punto di vista umano viste le interazioni con D&J
EPPURE A AGE OF EMPIRES ERO BRAVO, 5

MELISANDRE taglia la corda, non prima di dire a Varys che è destino che morirà malissimo qui a Westeros e Varys fa una faccina tipo 😟
PAOLO FOX, s.v entrambi

SER JORAH cerca di coprire Sam con una sceneggiata pietosa sul come la sua malattia mortale si sia curata da sola nella notte con i fiori di Bach e l’omeopatia, altro che i Maestri al soldo di Big Pharma coi loro vaccini
FINALMENTE UNA JORAH, 8

SAM diventa un chirurgo efficace leggendo un libro in una sera e si becca pure più compiti, ma non viene espulso e potrà continuare a scrostare vasi da notte
POTEVAMO FARCI UCCIDERE, O PEGGIO, ESPELLERE 7

DITOCORTO sussurra costantemente, fa il vago senza dire davvero un cazzo e pure mia nonna capirebbe che è un infame, sono 3 puntate che fa così, per me ha avuto un ictus
L’UOMO CHE SUSSURRAVA AGLI STARK, 5

BRAN ritorna a Grande Inverno con la tipica espressione di chi è in fila al SERT per prendere il metadone, rivela alla sorella che la guardava psichicamente mentre veniva stuprata e in generale si comporta in un modo che urla VILLAIN da ogni poro. Ben giocata
VOYEUR, 6

SANSA passa metà del suo tempo on screen a parlare di grano e l’altra metà a essere inquietata dal fratello scomparso
CHE VITA DI MERDA, s.v

EURON trascina Ellaria e Yara in catene da Cersei e chiede consigli sessuali a Jaime su cosa piace alla sorella, soprattutto riguardo l’anal. Jaime ci rimane come Dawson quando scopre che Pacey e Joey hanno fatto sesso per la prima volta
FINGER IN THE BUM, 7

JAIME ormai è così diverso da quello dei libri da indurmi a credere che si tratti del cugino gemello di Jaime, GIANMARCO, e lo chiamerò così d’ora in poi. Ogni sua obiezione morale viene spazzata via da un pompino e da bravo cagnetto va a prendere Alto Giardino, riuscendoci in 10 secondi offscreen perché il budget è quello che è. La strategia di lasciare Castel Granito sguarnito e bloccare lì gli Immacolati mentre lui e il grosso delle truppe vanno ad Alto Giardino è tuttavia superefficace e lo mette al culo all’intera alleanza di Daenerys. Blastatissimo da Olenna nel finale
GIANMARCO, 9 per i tatticismi, 4 per la fibra morale

OLENNA, nonostante la decisione incredibilmente stupida di andare ad Alto Giardino da sola e con poche truppe (pare che il grosso sia con Tarly), mette Gianmarco a sedere rivelandole che lo ha ammazzato lei quel coglione di suo figlio e si suicida con eleganza, senza nemmeno stramazzare al suolo
STACCE, 7

CERSEI è la vera mattatrice dell’episodio. Tiene Euron sotto scacco facendogliela annusare, si rivolta Jaime come un calzino con un po’ di persuasione orale, riesce a scrollarsi di dosso la Banca di Braavos (guidata da Mycroft Holmes), lei, Euron e Gianmarco fregano in astuzia Tyrion e la Daniela e per finire sistema Ellaria e Tyene in maniera così deliziosamente karmica che era difficile non provare un po’ di soddisfazione visto quanto è stata gratuita la morte di Myrcella. Ed è bastato solo un bacetto
LA CHIAMAVANO BOCCA DI ROSA, 9

Grazie a tutti. A Domenica prossima!!

Commenti

Commenti

About the author

Lorenzo Gennaioli