Articoli Film

Peggior estate di sempre per Hollywood, colpa di Netflix?

Il prossimo film di Steven Spielberg sarà, ancora una volta, il film più promosso da Hollywood per questo fine settimana. L’unico film ad aver avuto lo stesso impatto mediatico è stato, quasi 40 anni fa, “Close Encounters of the Third Kind” conosciuto in Italia come “Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo“.

Tutti i principali studi cinematografici stanno rilasciando i dati raccolti quest’estate e gli stessi non sono così sereni. Il numero totale di biglietti venduti ques’estate è stato il più basso degli ultimi 25 anni,  e questo fine settimana (solitamente il finesettimana con il minor numero di biglietti venduti) potrebbe duramente colpire il mercato cinematografico.

Per Hollywood i risultati stagionali sono davvero negativi. Giganti della tecnologia come Netflix, Apple, Amazon e Google, stanno spendendo miliardi  per creare film, serie e non solo offrendo ai propri clienti la comodità del proprio divano.

Di seguito le dichiarazioni di Ross Gerber, presidente della Gerber Kawasaky (un’azienda che investe in molti studios con base a Santa Monica)

E’ stata davvero una brutta Sessione estiva per il cinema, ma c’è qualcosa di più grande in atto.

Gerber fa infatti riferimento ad un “malessere” generale del mondo dell’intrattenimento dovuto all’accumularsi di più fattori.

Grazie ad una confluenza di circostanze, agli eventi di successo in televisione, il passaggio ai servizi di streaming online, l’attrazione dei social Network e “l’affaticamento dei sequel” il fan del cinema hanno più che ragione nel voler rimanere a casa. Senza un vero e proprio “Must-See” nessuno è più spronato nell’andare al cinema.

Gli analisti offrono però altre ragioni per spiegare questa diminuzione di afflusso nelle sale, spiegando che il contenuto estivo non era poi così interessante. The Emoji Movie, Ingrid Goes West e Birth of the Dragon, non avevano convinto la critica e sembra, dunque, che non abbiano convinto nemmeno il pubblico.

Facendo un paragone, inoltre, possiamo notare come il contenuto televisivo di questa estate sia stato più che entusiasmante. HBO ha toccato cifre strepitose grazie a Game of Thrones, andato in onda a Luglio e ad Agosto. Lo scorso Weekend, inoltre, c’è stato l’incontro box tra Floyd Mayweather e Conor McGregor il quale sembra aver risucchiato totalmente la folla che solitamente frequenta le sale di Hollywood. Tutti questi fattori possono aver pesantemente influenzato il mercato cinematografico e allo stesso tempo potranno spindere la Silicon Valley a realizzare nuovi tipi di intrattenimento. Risulta ormai chiaro che il piccolo schermo ha la forza e le capacità di poter colpire duro almeno quanto il suo fratello maggiore.

Dichiara Patrick Corcoran (portavoce dell’associazione nazionale dei proprietari di cinema) :

Le persone hanno davvero molto da poter guardare, ecco perchè se devono recarsi al cinema, deve essere per qualcosa di davvero sensazionale.

I dirigenti dello studio stanno inoltre sperando che il pubblico torni in sala per questo Autunno\Inverno poichè saranno disponibili in sala film del calibro di Star Wars e Blade Runner. Per molti altri, però, risultati di questo genere non sono da prendere in cosiderazione in quanto possono essere semplicemente attribuiti alla sfortuna e ad un crisi industriale generica.

 

Commenti

Commenti

About the author

Davide Grasso