Articoli Recensioni

MESSINACON 2017: la nostra esperienza

messinacon

Scopriamo la fiera!

Durante lo scorso fine settimana (2 e 3 settembre 2017) si è svolta una delle fiere più attese ed amate della città di Messina: il MessinaCon!
Si tratta di un evento nato nel 2015, dunque attualmente alla sua 3° edizione, organizzato da “Hydra Eventi Messina” in collaborazione con la fumetteria “La Torre Nera” di Messina.
Giuseppe Mulfari è il presidente e creatore dell’evento (alla fine dell’articolo troverete l’intervista che gli abbiamo fatto).

Ecco la presentazione all’evento:
“Il progetto MessinaCon nasce con l’intento di realizzare, sul territorio dello Stretto, una manifestazione con un ampio respiro nazionale e internazionale grazie alle numerose collaborazioni con altri festival del settore. Da qui, il concreto interesse di donare alla città un evento che possa negli anni consolidarsi come tra i più importanti appuntamenti estivi del sud Italia.”

Attività, musica e tanto divertimento sono stati all’insegna di questa fiera ancora in fase di crescita.
Scoprite di più sulla pagina FB dell’evento (QUI) e sul sito web.

 

Ospiti e Interviste

Associazioni

Pretty Guardian Cafèpretty guardian cafèIniziamo questa sezione dedicata agli ospiti del MessinaCon 2017, con un maid cafè davvero speciale!
Infatti, ad allietare l’evento con buon cibo, giochi e tanto altro, ci ha pensato il Pretty Guardian Cafè, il primo Cosplay Cafè italiano a tema Sailor Moon.
Si tratta di un gruppo di 13 ragazzi, formatosi a Catania 4 anni fa.
Le dolcissime cameriere, che vestono i panni delle dieci Sailor ed i ragazzi, vestiti sempre con cosplay a tema, sono sempre pronti a servire ai tavoli, giocare con i clienti e soprattutto saranno pronti a punirvi “in nome della Luna!”.
(Potete scoprire di più sui loro contatti: Pagina FB, Youtube e Instagram)

 

Non può essere una vera fiera nerd senza la presenza dei Ghostbuster Sicilia, un’associazione no profit, nata a Catania circa 7 anni fa.Ghostbuster Sicilia
I ragazzi, che si calano in tutto e per tutto nella parte, offrono la possibilità di giocare e divertirsi con diverse attività. Tra queste vogliamo sottolineare il loro bellissimo corso per diventare acchiappafantasmi, alla fine del quale verrà rilasciato un attestato che “fa curriculum”, ma anche il laser game, just dance sulle canzoni originali dei veri ghostbusters e la possibilità di interagire e fare foto con tutti gli oggetti di scena dei film (interamente realizzati da loro!)
Le attività che offrono al pubblico sono tutte gratuite!
(Scoprite di più sui loro social: Pagina FB e Instagram)

 

Nonostante il poco spazio a disposizione, la Sikelia Hdemy ha incuriosito e divertito tutto il pubblico del MessinaCon, portando un pò di magia a Messina.
sikelia hdemyOltre alle varie attività, che comprendevano lo smistamento nelle varie casate, attraverso il cappello parlante,  ed un esame per capire la forma del proprio patronus, i ragazzi della Sikelia Hdemy hanno allestito uno spazio a tema con la presenza di alcuni oggetti di scena interamente realizzati da loro, inoltre la presenza delle “gelatine tutti i gusti +1” non è passata inosservata!
Ricordiamo che si tratta del 1° gruppo in Italia che realizza un tale percorso con veri e propri attori; inoltre è il gruppo a tema Harry Potter più grande della Sicilia!

 

 

Hanno preso parte alla 3° edizione del MessinaCon anche i “Fuochi di Valyria“, sei giovani ragazzi con la passione per il fantasy (Marcello D’Arrigo, Andrea Previti, Dario Germanà, Chiara Zappia, Gabriele Nunnari, Daniela Germanà), i quali sono riusciti a creare un mondo magico che li ha portati ad essere conosciuti nel campo anche per essere i fondatori di un’altra fiera locale: il DragonFest.
All’evento hanno portato alcune attività davvero interessanti a cui tutti potevano prendere parte, tra cui il tiro con l’arco, il “gioco di Droggy” e la lettura del futuro attraverso diversi strumenti divinatori.
Ho avuto il piacere di testare in prima persona quest’ultima attività, totalmente gratuita, in cui un ragazzo davvero bravo (Calogero Di Fina Lupo) leggeva il futuro rispondendo ai quesiti che gli venivano posti.
Posso dirvi con certezza che è riuscito a stupire ed affascinare tutto il pubblico del MessinaCon grazie alle sue meravigliose doti. Complimenti!

Presenti all’evento anche l’escape room messinese per eccellenza, EscapeOut, e l’associazione Stella del Nerd.

 

Youtubers

Sono stati molti gli youtubers presenti alla manifestazione, tuttavia abbiamo avud20 nationto modo di parlare ed intervistare solo alcuni di loro.

Iniziamo con un gruppo di ragazzi talentuosi che si prodigano nel GdR e non solo. Stiamo parlando dei D20 NATION, quattro ragazzi con la passione per il gioco di ruolo: Humberdale (Umberto Spaticchia), Henvil (Lillo Briguglio), Borraccia (Giuseppe Tortorella) ed ElGabro (Gabriele Leonardi).

I D20 Nation al MessinaCon, hanno tenuto una conferenza sul gioco di ruolo davvero interessante: “L’ascesa dei giochi di ruolo attraverso i nuovi media”; tuttavia se ve la foste persa, potete benissimo approfondire l’argomento GdR sul loro canale in cui è possibile trovare:
-Guide per iniziare a giocare a D&D
-GdR news riguardo le ultime notizie su Dungeons and Dragons e non solo!
-Cartoni animati su Dungeons and Dragons
-Recensioni
-Sessioni di gioco Live
-Librerie musicali per le sessioni di gioco
-Tour presso gli eventi siciliani (es. Etnacomics)
(Scoprite di più sul loro canale youtube e la loro pagina facebook)

 

Passiamo adesso a tre amici di Trapani che definiscono il loro canale come “un salotto in cui degli amici nerd attackchiacchierano di cose nerd!”.
Stiamo parlando dei NERD ATTACK: nato come progetto radiofonico nella stazione radio FM trapanese Radio102, si tratta di un gruppo formato da Erick Cannamela, Gianni Federico (Jhonny JXJ) e Francesco “Quentin” Tarantino.

Oggi Nerd Attack è un network, una finestra sul mondo della cultura Nerd, sviluppato su YouTube, in Radio e nel sito www.nerdattack.it

Grazie alle loro doti, i Nerd Attack sono riusciti a farsi strada nel mondo del web, riuscendo ad intervistare alcuni grandi artisti come Rutger Hauer, Aldo Baglio, Cristina D’Avena, Massimo Lopez, Giò di Tonno, Riyoko Ikeda, Giorgio Vanni, ma anche youtubers come Sabaku No Maiku, I soldi spicci, i Nirkiop, Maurizio Merluzzo, Croix89, e tanti altri.

Durante il Messinacon i tre ragazzi hanno tenuto una conferenza dal titolo “Nerd talk: chiacchierata tra film, fumetti e videogiochi” e non solo…
(Scoprite di più su: youtube, pagina FB, instagram, Radio 102sito web)

Fumettisti / Disegnatori

Tra i vari artisti ricordiamo la presenza di Lelio Bonaccorso, Fabio Franchi e del fumettista Umbertò Giampà, illustratore di “BATMAN SILENT BOOK” e  “COMPENDIUM AGENZIA X e OMEGA di PINO RINALDI”, copertinista per l’editore inglese DieGo Comics Publishing ed attualmente all’opera su nuove storie a fumetti per gli editori Zenescope Entertainment, Bugs Comics e Niwaen.
(Scoprite di più sulla sua pagina FB –> QUI).

Presente all’evento anche Roberto Megna, autore, insieme a Carlo Lauro, della nota serie di fumetti incentrata su Dick and Cok, due simpatici ragazzi creati come “avatar” degli autori.
Questo progetto nacque come parodia di genere tantissimi anni fa e solo nel 2013 decisero di pubblicare le loro storie. Tra le opere dei due autori ricordiamo “L’anello dei signori” e “The Last Fap”, pubblicate da PROspettiva GLObale.
(Scoprite di più sulla loro pagina FB e ovviamente sullo store online PROGLO).

 

Make Up Artistmartin fu

La presenza di Martin Fu e delle sue doti da make up artist, ha incuriosito ed affascinato tutti!
La giovane artista nasce come autodidatta, si iscrive poi alla DarioLoris Cerfolli Academy, conseguendo il diploma da make-up artist, ed inizia ufficialmente la sua carriera spostandosi sul territorio catanese e messinese.
Si tratta di una make-up artist a 360°, si occupa infatti di trucchi: beauty, sposa, moda, artistico, bodypaint ed effetti speciali.
Qui a destra potete vedere una delle sue bellissime opere fatte alla 3° edizione del MessinaCon.
(Scoprite di più anche sul suo canale youtube!)

 

COSPLAYERS ed altri artisti!

E’ ormai d’obbligo la presenza dei cosplayers all’interno delle fiere del fumetto, infatti il MessinaCon ne ha ospitati a decine: dalle serie tv ai film, dagli anime ai video games, sono stati in molti a partecipare attivamente a questa splendida iniziativa.

Tra i cosplayers più in gamba abbiamo avuto l’opportunità di intervistare i vincitori del premio “Miglior Coppia”, Giuliana Di Dio e Umberto Vita, i quali hanno vestito i panni dei protagonisti del grande classico Disney: “La bella e la Bestia”.
Si tratta di due artisti già avviati nel mondo dello spettacolo: Umberto è un cantante, attore e conduttore televisivo, (QUI la sua pagina FB) mentre Giuliana studia recitazione a Roma.
(Scoprite di più sulla pagina FB che gestiscono insieme: Magical Dreams Group)

Ricordiamo inoltre la presenza del noto fotografo messinese Daniele Cosenza i cui scatti continuano ad affascinare ed incuriosire il mondo dei cosplayers!
(Scoprite di più sulla sua pagina FB)

Presente all’evento anche la casa editrice messinese Upper Comics.
Si tratta di una casa editrice multimediale nata a Messina nel 2016 dalla mente di Gaetano Scoglio.
Il loro scopo è quello di far conoscere sempre più artisti emergenti, dare spazio a capolavori come quello della Signora Midori e accompagnare il lettore attraverso incredibili avventure grazie a fumetti di qualità.
Dall’action allo steampunk, l’UPPER COMICS si propone di pubblicare (digitalmente e su carta) storie a fumetti con varie cadenze.

 

La location

Ogni fiera ha il suo punto debole e quello del MessinaCon è proprio la location!
Stiamo parlando del Palacultura “Antonello da Messina”, sito nel Viale Boccetta, il quale, pur essendo una struttura di recente costruzione, è gestita davvero MALE!
palacultura messinaNonostante l’enorme spazio di cui dispone questa bellissima struttura, il comune di Messina o qualunque ente ci sia dietro (perchè si, non abbiamo ancora capito chi gestisce questo spazio!), non può permettersi di lasciare chiuse intere aree che potrebbero essere ben sfruttate per eventi del genere.

L’assenza di aria condizionata e spazio a disposizione, sono il punto debole di quella che potrebbe diventare una delle migliori fiere del messinese!

palacultura messina

Siamo riusciti a fare un sopralluogo del posto e ci siamo accorti di essere di fronte ad un vero e proprio spreco di spazio e denaro: sale chiuse al pubblico, spazi dedicati a mostre di arte contemporanea in stato di totale abbandono, immensi parcheggi al coperto inutilizzabili ed il terrazzo, utilizzato durante la prima edizione del MessinaCon, dichiarato inagibile e per questo chiuso al pubblico!

 

 

Consigliamo caldamente di rivalutare questa bellissima struttura cittadina e sfruttarla al meglio, concedendo, per esempio, la possibilità di utilizzare maggiori spazi per eventi come il MessinaCon.

Ma cosa ne pensa il pubblico?

Dopo aver intervistato il pubblico, gli artisti e gli standisti, abbiamo raccolto una serie di pareri contrastati.

In tanti si sono lamentati del poco spazio a disposizione per la fiera, non sapendo quanto in realtà fosse grande la struttura che li ospitava!
Inoltre sono state tante le persone indignate di fronte alla non curanza da parte del comune di Messina verso quello che potrebbe diventare un grande evento per tanti giovani e di conseguenza meta turistica!

Tra le frasi più gettonate dal pubblico: “In questa edizione sono state apportate molte migliorie e lo spazio, nonostante sia davvero ristretto, è stato gestito al meglio”.

 

 

Messinacon: La dichiarazione del direttore!

Abbiamo avuto l’occasione di intervistare il direttore e creatore del MessinaCon: Giuseppe Mulfari.
Ecco la sua dichiarazione:

“Questa edizione del MessinaCon sta andando molto meglio, abbiamo sistemato molte aree e sembra che anche gli standisti siano abbastanza soddisfatti.
La struttura che ci ospita è il palacultura “Antonello da Messina”, una struttura ‘di recente costruzione’.
A differenza di quanto pensano molte persone non abbiamo a disposizione l’intera struttura ma ci è stato concesso solo il piano zero!

Noi vorremmo allargare l’evento per poter diventare un punto di riferimento del fumetto a Messina, però sfortunatamente la struttura non ce lo permette in quanto il 1° piano è stato abbandonato a se stesso e l’anfiteatro esterno che si trova all’ultimo piano è stato dichiarato inagibile!

Inoltre ci è stato detto che il teatro non fa parte del palacultura nonostante sia presente nella planimetria che ci è stata consegnata, dunque non possono concederci questa zona! Dovremmo rivolgerci ad un ente privato che chiede una somma abbastanza alta per l’affitto della sala.

I nostri progetti per il futuro comprendono in primo luogo l’ampliamento del MessinaCon. Abbiamo concluso questa prima trilogia e vorremmo continuarla con altre 3 edizioni.
Pensiamo di spostarci se il palacultura e l’assessorato alla cultura non ci vengono in contro perché solo loro possono darci l’opportunità di allargare ed ampliarci ancora di più.

Per quanto riguarda l’assessorato alla cultura, nonostante siamo stati fortemente voluti al palacultura dal precedente assessore, Perna, forse il successore di quest’ultimo non è abbastanza interessato nonostante i numeri che lasciano poco spazio all’immaginazione. Il primo anno eravamo poco più di un centinaio mentre in questa 3° edizione abbiamo già superato le 800 presenze!”

Ringraziamo il MessinaCon per l’opportunità che ci ha concesso.
Vi auguriamo di crescere e diventare il punto di riferimento della vostra città…e non solo! -La redazione

Commenti

Commenti

About the author

Priscilla Pelleriti

Sono Seiko Yuuki. 。◕ ‿ ◕。
Adoro gli anime, i manga e tutta la cultura giapponese mi affascina.
Sono molto ambiziosa ed amo viaggiare! (≧ω≦)