Recensioni Videogiochi

LEGO Worlds – Recensione [Switch]

lego worlds switch

Grazie a Warner Bros. e TT Games abbiamo potuto metter le mani sulla versione Switch di Lego Worlds, ci abbiamo passato numerose ore per poterlo testare al meglio, e qui di seguito potete scoprire ciò che pensiamo del titolo.

Non mi soffermerò più di tanto nel descrivere le trama e le meccaniche del gioco in quanto il gioco in buona sostanza è lo stesso titolo che abbiamo potuto apprezzare (O no) su tutte le altre piattaforme, ma , a parer mio, con qualche difetto in più.

Cliccando qui vi rimandiamo alla recensione del titolo per console fisse.

Trama

Come anticipato sopra non ci soffermeremo molto nell’analizzare questa parte, in buona sostanza possiamo dire che quella che comunemente chiamiamo trama, in questo titolo è semplicemente un enorme tutorial, con la scusa infatti di dover raccogliere oggetti per continuare l’esplorazione dei diversi pianeti e biomi ci verranno forniti numerosi strumenti utili per facilitare le nostre costruzioni e personalizzarle (Scanner, strumento di pittura, modifica del paesaggio e così via).

lego worlds

Meccaniche di gioco

Anche per questa parte non c’è molto su cui soffermarsi, il gioco ci regala l’opportunità di poter giocare in modalità “storia” che è appunto l’enorme tutorial a cui facevamo riferimento prima, e modalità libera, esperienza nella quale avremmo tutti gli strumenti già sbloccati, una quantità di armi enorme, con la quale si fa quasi fatica a starci dietro.

Limiti della Switch

Veniamo ora alla parte interessante. Quando Andrea mi ha proposto di provare il titolo, il mio primo pensiero era stato quello della portabilità di Switch, mi sentivo, appunto, un bambino al quale regalavano per la prima volta dei Lego, totalmente eccitato dalla possibilità di poter costruire qualunque cosa e di esplorare un mondo così vasto il tutto con la comodità di avere la console sempre dietro (Aggiungete alla formula il fatto che avrei dovuto affrontare un viaggio di 1.575 km, e non sto esagerando, ho appena cercato su Maps il numero esatto e forse potrete capire la mia contentezza).

Purtroppo, come troppo spesso accade mi sono trovato a ricredermi immediatamente dopo la prima accensione. Il titolo è sì divertente, sì coloratissimo, ma gira davvero male sulla nuova console Nintendo. Già sulle sue controparti non spiccava per ottimizzazione, ma su Switch dà il meglio (Peggio) di sé. Ci ritroveremo, ogni volta che saremo in uno spazio aperto, a fastidiosissimi scatti e freeze della schermata. il tutto peggiora quando proviamo a giocare al titolo direttamente su televisore. Ma i difetti non finiscono qui, avremo infatti per tutta la durata delle nostre partite una fastidiosissima sfocature della schermata, che non ci farà per nulla apprezzare la bellezza e i colori dei mondi sviluppati nel titolo.

lego worlds

Prezzo

Il titolo è disponibile sull’Eshop Nintedo ad un prezzo di 29.99 €.

Conclusioni

Concludendo cosa possiamo dire di questo Lego Worlds?

Ci è piaciuto? Ni, il titolo riesce a divertire solo se si riescono a superare tutti i difetti dell’ottimizzazione sulla console.

Cosigliato? No. Per il prezzo al quale attualmente è venduto non consiglio l’acquisto. E’ allo stesso prezzp delle versioni per le console fisse sulle quali il titolo gira meglio. 

Note di merito vanno sicuramente al lavoro magistrale fatto dagli sviluppatori per tutti gli svariati design di NPC e biomi presenti nel titolo, ma questo non basta. Ottimo anche il lavoro di doppiaggio che ci accompagnerà e regalerà risate durante tutte le nostre partite.

Vi lasciamo qui seguito al trailer del gioco:

Restate connessi per ulteriori aggiornamenti su Lego Worlds.

0.00
60

Lego Worlds

6/10

    Pros

    • Coloratissimo
    • Libertà di azione

    Cons

    • Troppo caro
    • Ottimizzato male
    • Poco immersivo

    Commenti

    Commenti

    About the author

    Davide Grasso