Fumetti News

Marvel: annunciata la collaborazione con Northrop Grumman e scoppia la polemica

Marvel ha annunciato una collaborazione con la Northrop Grumman, nota società militare, per la realizzazione di un fumetto. La polemica è dietro l’angolo.

In queste ultime ore, la Marvel Comics ha annunciato una strana quanto inusuale collaborazione con la Northrop Grumman per una nuova serie di fumetti dal titolo Avengers, Featuring N.G.E.N. – Start Your N.G.E.N.s!, scritta da Fabian Nicieza e disegnata da Sean Chen. In questa nuova serie di fumetti vedremo, dunque, i Vendicatori unire le forze con i N.G.E.N., ovvero un team di supereroi con armi e tecnologia avanzata della Northrop Grumman.

L’annuncio è stato però accolto, come immaginabile, con un’ondata di indignazione e critica sui social media, poiché le persone hanno accusato la Marvel di usare i suoi personaggi, amati soprattutto da un pubblico molto giovane, per inculcare loro l’idea della guerra e la vendita delle armi. Inoltre la Northrop Grumma non è propriamente una delle aziende più paradisiache che esistano: è la terza azienda al mondo per vendita di armi e velivoli militari e, secondo un report del 2013 condotto da USA Today, sarebbe la sesta azienda al mondo che ha tratto più profitto dalle varie guerre.

La società, in effetti, è famosa per produrre aerei, missili, elettronica militare e navi con un profitto pari a 2,1 miliardi di dollari frutto delle operazioni di guerra condotte dagli Stati Uniti. I suoi prodotti di punta sono i famosi UAV (ovvero velivoli a pilotaggio remoto), bombardieri tra cui il B-2 Spirit e aerei da caccia come l’F-14 Tomcat. Insomma, proprio un tempismo perfetto da parte di Marvel dopo gli eventi di Las Vegas.

Insomma, dopo che Marvel e Netflix hanno annullato un panel per la serie The Punisher alla New Tork Comic-Con ecco che fuoriesce questa controversa notizia che ha fatto non poco infuriare Gerry Conway, il co-creatore di The Punisher, che su Twitter ha chiesto come mai il nuovo fumetto va bene, mentre la serie TV no.

Un’operazione che stona pure per i personaggi usati, poiché Capitan America storicamente rappresenta gli ideali americani e difficilmente appoggerebbe un produttore di armi mentre Iron Man, sia nei fumetti che al cinema, smette di produrre armi per le sue vicende personali. Non è quindi ben chiara la motivazione di questa scelta, soprattutto perché non siamo di fronte ad una collaborazione legata ad un film in cui magari servivano delle armi fisiche, ma per un fumetto. Insomma, la cosa puzza parecchio.

Fonte

Commenti

Commenti

About the author

Giovanni Arestia

Studente di Ingegneria Informatica che tra un libro e un altro trova sempre il tempo per un film, un fumetto o un videogioco.