Barry Seal – Una Storia Americana – Recensione Blu-ray 4K

Gli ultimi 2 anni sono stati sicuramente gli anni televisivi e cinematografici del cartello della droga. Il primo fu Netflix con l’acclamata serie di successo Narcos, passando poi per The infiltrator con Bryan Cranston, Loving Pablo con Javier Bardem, e molti altri. Torniamo quindi nuovamente a parlare di traffico di cocaina e questa volta il protagonista della nostra storia è Barry Seal.

Chi è Barry Seal?

Come per ogni film basato su fatti o personaggi realmente esistiti, terminata la visione mi piace sempre informarmi sul personaggio, andando a scovare cosa ci sia di vero e cosa no in quanto appena visto. Chi è dunque Barry Seal? Seal era uno dei migliori piloti della TWA (Trans World Airlines) che nel 1979 venne contattato e reclutato dalla CIA per alcune missioni di spionaggio a bordo di un bimotore sul territorio del Nicaragua. Approfittando della sua posizione privilegia, con la CIA a coprirgli le spalle, Barry iniziò a stringere accordi anche con il cartello di Medellin ed contrabbandando droga ed armi per Pablo Escobar in persona. Il film segue dunque le vicende realmente accadute di un uomo astuto che è riuscito ad ingannare contemporaneamente il cartello della droga più famoso della storia e la legge americana.

Tom Cruise torna quindi a collaborare con il regista Doug Liman dopo Edge of Tomorrow, film di cui i due realizzeranno un sequel, in una pellicola dal ritmo intenso che riesce a raccontare una storia di vita vera risultando a tratti anche divertente grazie ai toni più volte alleggeriti e presentando la storia come se venisse raccontata dal punto di vista di Barry Seal tramite l’utilizzo di finti filmati datati alternati al regolare scorrere delle scene. Nella pellicola è presente anche un sempre ottimo Donald Gleeson nei panni dell’agente della CIA Monty Schafer e Sarah Wright nei panni della moglie di Barry. Tom Cruise o si ama o si odia. Personalmente a me non dispiace affatto riuscendo ad intrattenermi anche nelle pellicole più deboli come il recente La Mummia, senza contare che è uno dei pochissimi attori che si impegna sul set al 100%, andando a girare personalmente tutte le scene comprese quelle più folli e pericolose come farsi appendere fuori da un aereo in fase di decollo (vedere Mission Impossible Rogue Nation). Ho sempre l’impressioni che si diverta un mondo sul set, e specialmente in questo film lo si può notare nelle scene dove lo vediamo alla guida del bimotore, mezzo che ha personalmente guidato insieme al regista Liman per le riprese. Barry Seal – Una storia Americana mi è dunque piaciuto, offrendomi un’altro punto di vista nella storia del narcotraffico ed è inoltre stato piacevole rivedere alcune situazioni viste in Narcos dal punto di vista del pilota.

Andiamo ora ad analizzare il lato tecnico del Blu-ray 4K portato sul mercato dell’home video da Universal Pictures dal 10 Gennaio 2018. Il prodotto di presenta in una custodia amaray racchiusa all’interno di una slipcase in cartone semirigido ed al suo interno contiene 1 Disco Blu-ray con il film ed i contenuti speciali della pellicola ed 1 disco Blu-ray UHD contenente il film in 4k, entrambi con la stessa grafica presente sulla copertina. Per quanto riguarda il disco Blu-ray la pellicola viene presentata nel formato di 1.85:1 con codifica a 1080p che presenta una buona resa dei colori e della fotografia con una buona profondità dei neri. Per quanto riguarda l’audio sono presenti 6 tracce, Italiano, Francese e Spagnolo in DTS Digital Surround 5.1, Inglese e Tedesco in DTS X 7.1 ed una traccia bonus in lingua inglese per l’ascolto in cuffia. Come sempre la traccia in lingua originale rimane imbattibile ma anche quella italiana 5.1 risulta essere di ottima qualità con un buon bilanciamento tra dialoghi e sonoro sia su un impianto stereo dolby che sulle comuni casse della tv. Presenti inoltre sul disco i contenuti speciali:  Scene eliminate, Narratore Americano, Cruise e Liman: una conversazione,  Sulle ali , Il making-of di Barry Seal – Una Storia Americana , Volando in alto e Il vero Barry Seal che permettono di dare uno sguardo più approfondito alla vera storia del personaggio e sbirciare il dietro le quinte della pellicola.

Per quando riguarda invece il disco 4K, la pellicola  viene presentata nel formato di 1.85:1 con codifica a 2160p UHD HDR10 ed è quasi inutile dire quanto il film renda nettamente meglio in formato 4K, sopratutto nelle scene ambientate in Nicaragua dove l’HDR ne esalta i colori al massimo. Per quanto riguarda invece l’audio sono presenti solamente la traccia Inglese e Tedesco in DTS X 7.1, la traccia Italiano DTS Digital Surround 5.1 e la traccia dedicata in inglese per l’ascolto in cuffia. Assenti in questo caso i contenuti speciali già presenti sul disco Blu-ray.

INFORMAZIONI TECNICHE 4K ULTRA HD:

  • Genere: Azione
  • Dischi: 1
  • Durata: 1 ora e 50 minuti ca.
  • Audio: Inglese DTS Headphone:X; Inglese, Tedesco DTS:X; Italiano DTS Ditigal Surround 5.1
  • Video: 2160p UHD HDR10 Widescreen 1.85:1
  • Sottotitoli: Italiano, Inglese non udenti, Tedesco, Turco
  • Contenuti Speciali: Presenti nel disco Blu-ray

INFORMAZIONI TECNICHE BLU-RAY™:

  • Genere: Azione
  • Dischi: 1
  • Durata: 1 ora e 50 minuti ca.
  • Audio: Inglese DTS Headphone:X; Inglese, Tedesco DTS:X; Italiano, Francese, Spagnolo DTS Digital Surround 5.1
  • Video: 1080i/p High-Definition Widescreen 1.85:1
  • Sottotitoli: Italiano, Spagnolo, Tedesco, Inglese n/u, Francese, Portoghese, Danese, Olandese, Svedese, Norvegese, Finlandese
  • Contenuti Speciali: · Scene eliminate · Narratore Americano · Cruise e Liman: una conversazione · Sulle ali · Il making-of di Barry Seal – Una Storia Americana · Volando in alto · Il vero Barry Seal
Andrea Bellusci
Written by
Sono un appassionato di Serie tv, videogiochi, cinema e fumetti che ha deciso di riversare le sue passioni su Facebook e Youtube!!