Prison Break: nella stagione 6 potrebbe tornare Mahone

Il creatore della serie suggerisce il ritorno di William Fichtner nella sesta stagione

Mandato in onda per la prima volta nel 2005, Prison Break è diventato subito uno dei più interessanti show della FOX e, nonostante dovesse durare solo una stagione, fu rinnovata per altre 3 stagioni.
Dopo 8 anni di pausa l’anno scorso è tornata con la quinta stagione, promettendone una sesta che vedrà il ritorno di volti familiari ai fan della serie.

Su Twitter, l’ideatore della serie Paul Scheuring, ha confermato di aver finito di scrivere il pilot della sesta stagione.
Quando uno spettatore ha chiesto informazioni sulle possibilità di ritorno di Mahone, Scheuring ha twittato la seguente risposta:

Anche se non è confermato che l’attore William Fichtner, 61 anni, abbia firmato per la prossima serie di episodi, è comunque la scelta più ovvia di cast fino ad ora.

La quinta stagione di Prison Break ha visto la resurrezione shock di Scofield dopo la sua apparente dipartita nel film TV del 2009 The Final Break.
Mentre star originali come Robert Knepper e Amaury Nolasco hanno firmato per la serie revival, la mancanza dello stoico Mahone di Fichtner sembrava un passo falso per lo show. Scheuring stesso ha rivelato che semplicemente non aveva senso riportare tutti indietro – lasciando Mahone come un grosso punto interrogativo – ma sembra aver cambiato idea.

Conosciuto per aver recitato in film come The Dark Knight ed Elysium, le apparizioni televisive di Fichtner includono Invasion ed Empire.
Mentre Mahone alla fine si addolcisce per unirsi a Scofield e Burrows, c’è sempre stata la sensazione che ci fosse di più nella sua storia dopo la conclusione della serie. Dopo una quinta stagione nello Yemen, la storia di Mahone potrebbe coincidere con il ritorno dello show su suolo americano?

Ad ogni modo, Scheuring sembra sapere già che direzione debba prendere la sesta stagione, dal momento che è in fase di scrittura.

La stagione 6 di Prison Break non ha ancora una data ufficiale per la premiere.

Fonte

 

Written by
Studentessa di Scienze della Comunicazione. Amo il cinema perché è una porta verso infiniti mondi. E poi perché mi permette di mangiare pop-corn con una scusa. Vivo un episodio alla volta, come nelle serie tv. Più simile a Jack Torrance che a Jane Austen. Ho un sesto senso, ma non vedo la gente morta.