Film News

Il Fenomeno potrebbe apparire all’interno di Deadpool 2

Deadpool 2

Grazie alla colonna sonora recentemente pubblicata per Deadpool 2 è quasi stato praticamente confermato che Fenomeno, supercattivo noto in lingua originale come Juggernaut, farà la sua apparizione nel film. Mentre i fan speculano sull’aspetto di Juggernaut in Deadpool 2 da un po’, sembra che la lista dei brani ufficiale della pellicola ci abbia finalmente confermato la sua presenza. Il brano in questione è intitolato: “Non puoi fermare questo motherf *****”, frase molto simile al motto che il supercattivo usa quando inizia la sua carica travolgente. Mentre per alcuni questo sarebbe sufficiente per essere certi della sua presenza, considerando che il Fenomeno è noto per essere inarrestabile, si notano più indizi con uno sguardo più accurato. La più grande prova è il coro, che recita ad un tratto: “Non puoi fermarlo. Lui è il Fenomeno. Non puoi fermare questo figlio di p*****a”.

Deadpool 2
©20th Century Fox

Anche se questo fosse solo un cenno intelligente al Juggernaut la canzone potrebbe anche rivolgersi a qualcun’altro e non conferma ufficialmente che il supercattivo apparirà in qualche sequenza dell’opera; la traccia continua ripetendo “Holy Shitballs!” per circa un minuto, facendoci quindi credere che il brano sia suonato durante una scena di combattimento. Considerando che la maggior parte delle altre tracce sono inserite con la prospettiva di Deadpool (Ryan Reynolds) e Cable (Josh Brolin), ciò ci fa presumere che il personaggio possa apparire nel film, forse solo come membro secondario e per poco tempo.

Deadpool 2
©20th Century Fox

Diretto da David Leitch, Deadpool 2 vede nel cast: Ryan Reynolds, Zazie Beetz, Josh Brolin, Brianna HildebrandStefan KapcicMorena BaccarinT.J. Miller, Leslie UggamsKaran SoniJulian DennisonJack KesyShioli Kutsuna. La sua uscita nelle sale cinematografiche italiane è prevista per il 15 di questo mese, mentre arriverà in quelle statunitensi solo il 18 maggio.

Fonte

Commenti

Commenti

About the author

Silvestro Iavarone