Giochi online: chi è il giocatore medio, quali sono i requisiti di rete e a cosa prestare attenzione

Il mondo del gaming è un emisfero ricco di sorprese: spesso pensiamo che siano solo i giovanissimi ad appassionarsi a questo passatempo, cadendo in errore. In realtà il profilo del giocatore medio è molto più dettagliato di ciò che emerge in superficie. Inoltre, è bene capire anche quali sono i requisiti necessari per giocare e i fattori ai quali prestare attenzione.

Qual è il profilo del giocatore medio?

Si parte da una premessa: in Italia il 43% della popolazione gioca ai videogames. Si parla, dunque, di circa 24 milioni di individui. Qual è il profilo del giocatore tipo italiano? Ha un’età media di 28 anni, e nel 71% dei casi si tratta di giocatori over-18. Il gaming è anche un mondo al maschile: le donne che giocano ai videogiochi rappresentano solo il 39% dell’intero pacchetto. Il gaming è anche un mondo che assorbe quasi sempre le attenzioni dei giovanissimi: nonostante l’età media più alta, il 97% degli under-18 gioca ai passatempi elettronici. La fascia più importante riguarda però i giocatori dai 25 anni ai 34 anni: in tal caso si parla infatti del 24% della popolazione di gamers. In Italia, poi, è la Campania la regione più “addicted”: qui il 56% dei residenti gioca ai videogames.

Cosa serve per giocare online?

Il multiplayer è ovviamente il comparto che attira le attenzioni maggiori: cosa serve, dunque, per poter giocare in rete? Naturalmente una connessione che sia veloce e che possa quindi reggere i ritmi del gaming multi-giocatore. Volendo per capire veramente la differenza tra l’adsl o la fibra è possibile fare una verifica e simulare qual è il tempo di upload/download di una data operazione per ciascuna delle due, effettuando l’Internet speed test disponibile anche nel sito di Vodafone. In questo modo si potrà avere un’idea più chiara della velocità di ciascun tipo di connessione e pertanto capire quale scegliere. Si consiglia anche di dotarsi di un computer con una RAM elevata, da almeno 8 GB. Anche la qualità del processore è altrettanto importante, così come quella della scheda video. Ognuno di questi valori deve sempre corrispondere ai requisiti minimi richiesti da un dato videogame.

Fattore sicurezza: a cosa prestare attenzione?

Chi gioca online espone il proprio indirizzo IP al pubblico dominio, quindi è naturalmente soggetto ad attacchi informatici (come il DDoS). Spesso gli hacker sfruttano la propria abilità per rallentare il giocatore o per rubare i suoi dati conquistando l’accesso al computer. Dunque si richiede sempre l’installazione di un software anti-virus di qualità. Naturalmente bisogna anche evitare pericoli ben noti come il phishing e utilizzare delle password robuste, modificandole periodicamente. Un altro consiglio davvero utile è il seguente: evitare sempre di dare confidenza ai videogiocatori sconosciuti. In altre parole, mai diffondere i propri dati personali in audio-chat e in multiplayer: questo comprende nome e cognome, indirizzo di casa e numero di telefono. Infine, attenzione all’uso della carta di credito online.

Andrea Bellusci
Written by
Sono un appassionato di Serie tv, videogiochi, cinema e fumetti che ha deciso di riversare le sue passioni su Facebook e Youtube!!