Recensioni Videogiochi

Captain Toad: Treasure Tracker – Recensione Nintendo Switch

Continua senza sosta il porting su Nintendo Switch dei migliori titoli usciti sulla generazione precedente della console nipponica e dopo Bayonetta e Donkey Kong Tropical Freeze e finalmente arrivato il momento di Toad che approda con Capitan Toad – Treasure Tracker a partire dall’13 Luglio 2018.

L’avventura inizia con un breve filmato che mostra Toad e Toadette alla ricerca delle iperstelle e durante il ritrovamento di una di queste Toaddette viene rapita da Wingo e sarà compito di Toad arrivare fino alla fortezza dell’enorme pennuto per salvarla. Il titolo si articola attraverso 70 coloratissimi livelli suddivisi in 3 episodi nei quali useremo rispettivamente Toad, Toadette (dopo il rapimento di Toad) e nuovamente Toad.

Il gameplay è tanto semplice quando divertente e azzeccato. Ad entrambi i due protagonisti sarà impossibile saltare a causa dell’enorme zaino sulle spalle, tuttavia grazie all’utilizzo di leve, passaggi segreti e rampe possono muoversi attraverso il livello, raccogliendo monete dalle piante, rape da lanciare ai nemici oppure oggetti come il superpiccone per distruggere alcune strutture o semplicemente fare piazza pulita dei nemici. Ogni livello è impostato come se fosse un cubo con la possibilità di poterlo studiare quasi a 360° (non si riesce a vedere il fondo) e presenta al suo interno 3 diamanti, l’iperstella di completamento livello e alcuni minibonus per completarlo al 100%. Inoltre una volta sbloccato al 100% sarà possibile rigiocarlo andando a caccia di un mini toad pixelato nascosto al suo interno.

Nella sua versione Switch il titolo si impreziosisce anche di 4 nuovi livelli ispirati a Mario Odyssey, sbloccabili in game o subito tramite gli amiibo.

Sono quindi passati circa 4 anni dal suo debutto su Nintendo WiiU ma il titolo con protagonista il funghetto amico di Super Mario sembra non essere invecchiato di una virgola, anzi risulta quasi ringiovanito dal suo gameplay in portabilità. I coloratissimi livelli risplendono di luce propria su Nintendo Switch, imponendo una grafica con 60fps fissi a 720p in modalità handled , upscalati a 1080p nella modalità docked.

Capitan Toad Treasure Tracker si conferma quindi un ottimo platform, forse troppo snobbato su Wii U ma che ritrova una nuova vita sulla console portatile. Risulta essere un titolo perfetto da giocare in portabilità e sarà sicuramente uno dei giochi dell’estate da portare in spiaggia su cui passare il tempo tra una nuotata e l’altra.

 

Commenti

Commenti

About the author

Andrea Bellusci

Andrea Bellusci

Sono un appassionato di Serie tv, videogiochi, cinema e fumetti che ha deciso di riversare le sue passioni su Facebook e Youtube!!