Swamp Thing: il costume del mostro sarà fisico e la serie R-rated

Swamp Thing

Titans è stata l’unica serie del nuovo servizio streaming DC Universe di cui è stato rilasciato materiale promozionale e trailer. Tuttavia al contempo non abbiamo visto ancora nulla di ufficiale per quanto riguarda la serie Swamp Thing, le cui riprese comunque dovrebbero iniziare a fine autunno.

Fortunatamente, in un’intervista con /Film, lo scrittore Gary Dauberman ha condiviso alcuni nuovi dettagli sulla serie prodotta da James Wan, fornendo alcune informazioni su come apparirà sullo schermo la creatura protagonista:

“Lo stesso Swamp Thing sembra incredibile […] ma non sembrerà un “uomo in costume” come abbiamo visto nel film e nelle altre serie TV. Sarà un costume fisico.”

Se questo indichi che quindi il costume non verrà in qualche modo migliorato con la CGI resta da vedere. Oltre a discutere del design del personaggio, lo scrittore ha anche chiarito che la serie sarà classificata R-rated:

“Abbiamo sempre cercato di rendere Swamp Thing il più crudo possibile e di mostrare violenza, temi per adulti e renderlo il più spaventoso possibile, perché lo stiamo facendo attraverso il servizio di streaming DC che hanno voluto spingere all’estremo il rating. Ci siamo ispirati alla serie di Alan Moore del personaggio, una pietra miliare della sua storia. I fan di quella serie sapranno quanto sarà strana, estrema e spaventosa.”

In breve, sembra proprio che la serie abbia come obiettivo un tono e uno stile simile ai fumetti, che renderanno senza dubbio i fan ancora più entusiasti del progetto del DC Universe.

Swamp Thing dovrebbe uscire nel 2019.

Quando la ricercatrice del CDC Abby Arcane torna nella sua casa d’infanzia di Houma, in Louisiana, per indagare su un virus mortale della palude, sviluppa un legame sorprendente con lo scienziato Alec Holland, solo per vederlo morire. Ma mentre potenti forze scendono su Houma, intente a sfruttare le misteriose proprietà della palude per i loro scopi, Abby scoprirà che la palude contiene segreti mistici, sia orripilanti che meravigliosi e che il potenziale amore della sua vita potrebbe non essere morto, dopo tutto.

La storia che Swamp Thing sembra adattare è quella della leggendaria serie di Alan Moore sul personaggio. Queste descrizioni devono ancora essere confermate, tuttavia, sono in linea con i fumetti del personaggio. Molti si aspettavano che la serie fosse influenzata dalla trama di “Raise Them Bones” di Scott Snyder che fungeva da reboot per il personaggio di New 52. Tuttavia, ha molto più senso che la serie si adatti alle più note storie del classico Swamp Thing.

Warner Bros. produrrà la serie in cui ogni episodio durerà 1 ora circa. Mark Verheiden e Gary Dauberman stanno scrivendo la sceneggiatura, mentre James Wan e Michael Clear saranno i produttori esecutivi.

Seguiteci inoltre su Instagram per restare sempre aggiornati su tutte le news.

Fonte

Anthony Buscemi
Written by
Amante della tecnologia, dell'arte e della sua splendida donna, cercherò di condividere con voi le mie conoscenze e non farvi mancare alcuna notizia!