dc comics – Nerdmovieproductions http://nerdmovieproductions.it Il sito Web di Andrea Bellusci con notizie e recensioni dal mondo Nerd Thu, 19 Apr 2018 23:47:10 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.5 Blackhawk: Steven Spielberg produrrà il film per la DC Comics! http://nerdmovieproductions.it/2018/04/18/blackhawk-steven-spielberg-produrra-il-film-per-la-dc-comics/ Wed, 18 Apr 2018 06:42:15 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=52396 Con un annuncio sul suo profilo twitter ufficiale Dc Comics, ha annunciato la chiusura dell’accordo con Steven Spielberg e la Amblin Entertainment per la realizzazione di un film live action su Blackhawk.

Toby Emmerich, CEO di Warner Bros. Pictures Group. ha così commentato:

Siamo fieri di essere lo studio dietro l’ultimo grande successo di Steven Spielberg (Ready Player One) e siamo felicissimi di poter lavorare nuovamente con lui alla sua nuova avventura”.

Spielberg si occuperà quindi di produrre la pellicola ma sembra siano attualmente in corso accordi per affidargli anche la regia. La sceneggiatura verrà invece scritta da David Koepp.

Blackhawk è una serie creata da Will EisnerChuck Cuidera Bob Powell e narrà le vicende dello Squadrone Blackhawk, un piccolo gruppo di piloti di aerei da combattimento della Seconda guerra mondiale di varie nazionalità, ognuno conosciuto con un nome, o con il cognome o con un soprannome.

]]>
Dall’11 settembre a Barack Obama – La storia contemporanea a fumetti: Recensione http://nerdmovieproductions.it/2018/04/13/dall11-settembre-a-barack-obama/ Fri, 13 Apr 2018 19:13:34 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=52098 Dall’11 settembre a Barack Obama è un’opera di altissimo livello che unisce storia e fumetti in maniera talmente completa e minuziosa da renderla unica.

11 settembre 2001, molti di noi ancora ricordano quel caldo martedì in cui le nostre vite sono cambiate per sempre nonostante avessimo vissuto quel terribile evento in maniera totalmente indiretta. Una serie di attentati terroristici, che hanno avuto il loro culmine con l’abbattimento delle Torri Gemelle, causarono la morte di centinaia di persone e rappresentarono un capovolgimento di fronte dal punto di vista militare (con la campagna militare in Afghanistan e Iraq e la caccia al terrorista Osama Bin Laden) e dal punto di vista della sicurezza internazionale. Tanti errori sono stati commessi in nome di quel terribile giorno, tanti crimini egualmente atroci sono accaduti sotto i nostri occhi, ma non è compito mio analizzare e discutere della storia contemporanea e quindi vi parlo subito di un testo che racconta questo giorno e non solo in un’ottica inusuale e molto particolare: i fumetti e la reazione delle case editrici e dei fumettisti all’attentato terroristico.

Fin dai suoi esordi il mondo del fumetto ha sempre rappresentato la realtà, a volte in chiave ironica, altre volte in maniera allegorica e altre ancora nel modo più realistico possibile. L’attentato dell’11 settembre è stato emblematico perché è avvenuto in una città simbolo della modernità, della civiltà americana e della ricchezza, nonché anche città dove hanno sede case editrici di altissimo livello come DC Comics e Marvel Comics e non solo. Come ha reagito il mondo fumettistico (quindi non solo quello americano) ad un evento così importante? Ce lo spiega Luigi Siviero nel saggio “Dall’11 settembre a Barack Obama – La storia contemporanea a fumetti” edito da Nicola Pesce Editore.

Partendo dalla copertina, che rappresenta il biglietto da visita di ogni opera letteraria, essa si mostra molto minimale e curata andando dritta al punto verso il nocciolo della questione. Troviamo infatti le due torri gemelle in primo piano decorate con i colori e i simboli della bandiera degli Stati Uniti e subito dietro una serie di simboli riconducibili ai fumetti. Dopotutto Siviero è un esperto di fumetti tanto che, tra le altre opere, nel 2012 ha pubblicato un volume su Dylan Dog e Sherlock Holmes, interviene regolarmente su alcuni dei principali portali a tema italiani e gestisce il blog House of Mistery, quindi conosce perfettamente l’importanza del detto “anche l’occhio vuole la sua parte” e ciò lo mette in mostra in tutta l’opera con l’inserimento di meravigliose tavole e strisce iconiche per ogni ambito trattato dall’autore.

Grazie a Siviero veniamo a conoscenza di tante curiosità molto interessanti come ad esempio che la prima casa editrice a dedicare un’opera a se stante all’11 settembre fu la Marvel con Heroes dedicato ai pompieri che prendevano il cambio dei classici supereroi e scopriamo che i fumetti vennero usati come mezzo di propaganda politica per dimostrare l’utilità di alcuni interventi militari, come la famosa operazione Enduring Freedom ovvero l’intervento militare in Afghanistan per catturare Bin Laden e sconfiggere i talebani suoi alleati. L’autore descrive ogni avvenimento seguendo due binari principali: il primo segue gli eventi storici da un punto di vista prettamente storico e temporale, partendo dall’amministrazione Bush e le avvisaglie di un possibile attentato terroristico e arrivando agli albori della crisi economica avvenuta sotto il governo Obama. Il secondo binario si concentra prettamente su come i fumetti rappresentavano tali eventi ponendo su di essi una maniacale cura che denota una straordinaria ricerca e conoscenza da parte dell’autore. Trattare certi argomenti non è mai semplice, ma Siviero è riuscito anche nel difficile intento di non prendere mai posizioni nette tramite giudizi o pareri soggettivi. Egli, infatti, racconta ogni evento nella sua oggettività analizzandone anche gli aspetti più problematici e pragmatici come il fatidico e inutile assassinio di Saddam Hussein, accusato di colpe che non aveva. In questo modo, però, la lettura non risulta tediosa come leggere un libro di storia scolastico, bensì, tramite questa contrapposizione tra storia e fumetti, si riescono a comprendere alcuni argomenti complessi nella maniera più semplice e divertente possibile.

Proprio per questo motivo, Siviero si trova a dover analizzare nei minimi particolari numerosi titoli sia americani che europei e, data la mole di contenuti, spesso cita semplicemente alcune opere e autori nel testo e poi inserisce le informazioni più importanti a piè di pagina e si limita ad inserire qualche importante vignetta quando c’è da puntualizzare un argomento importante. Dopotutto i fumetti hanno insegnato che una parola e un’immagine inserita in un determinato contesto e ripetuta nella maniera più consona, possono influenzare in modo preponderate il pensiero delle persone e le vignette satiriche ne sono un esempio. Questo è stato il principale compito di Saviero, spiegare come opere di Warren Ellis, Alan Moore, Frank Miller, Garth Ennis e tanti altri abbiano rappresentato la storia e come siano stati vissuti alcuni eventi da fumettisti, soprattutto europei, lontani da quei luoghi. Senza ombra di dubbio si tratta di una tra le più ricche bibliografie a tema presenti in Italia, chiusa in maniera magistrale con l’intervista a Matteo Casali, un italiano trasferitosi negli Stati Uniti che meglio può aiutarci a comprendere le sensazioni di una società che, nel bene e nel male, non riusciremo mai a delineare pienamente e che non ritroveremo mai più perché mutata ormai per sempre fin dalle radici più profonde.

]]>
The Batman: Jake Gyllenhaal non è interessato http://nerdmovieproductions.it/2018/04/12/the-batman-jake-gyllenhaal-non-e-interessato/ Thu, 12 Apr 2018 00:23:30 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=51971 Sotto la maschera del prossimo Batman non ci sarà  Jake Gyllenhaal.
Il fulmine arriva a ciel sereno per i fan che lo desideravano nelle vesti del Crociato Incappucciato, ma l’attore non è interessato a The Batman.

Intervistato da CNA Lifestyle, alla domanda se fosse stato il nuovo Cavaliere Oscuro, l’attore ha risposto in maniera chiara e concisa:

“Wow, questa è una domanda davvero difficile. La risposta è ‘no'”

Una dichiarazione che lascia ben poco spazio a differenti interpretazioni o speculazioni a riguardo.

A differenza di Gyllenhaal, il collega Karl Urban aveva invece espresso interesse per il ruolo nel film di Matt Reeves.

Attualmente la pellicola è in fase di scrittura e non entrerà in produzione fino al 2019.
Niente nuovo Batman fino al 2020 o al 2021: ritroveremo invece Ben Affleck nel film su Flash basato sul crossover a fumetti Flashpoint.

Chi sarà il prossimo Uomo Pipistrello? Continuate a seguirci per futuri aggiornamenti!

Fonte: HEROICHOLLYWOOD

]]>
Ecco la linea di Converse dedicate alla DC Comics http://nerdmovieproductions.it/2018/04/08/ecco-la-linea-di-converse-dedicate-alla-dc-comics/ Sun, 08 Apr 2018 11:33:25 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=51616 E’ stata presenta ufficialmente la nuova linea di scarpe converse dedicata alla DC Comics che potete trovare tutte sul sito di Journeys

]]>
Cursed, il romanzo per ragazzi illustrato da Frank Miller http://nerdmovieproductions.it/2018/03/23/cursed-il-romanzo-per-ragazzi-illustrato-da-frank-miller/ Fri, 23 Mar 2018 18:18:37 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=50639 Frank Miller, rinomato autore di opere come Il ritorno del Cavaliere Oscuro e Sin City, illustrerà un romanzo per ragazzi intitolato Cursed, scritto da Thomas Wheeler ed edito da Simon & Schuster.

Il libro reinterpreta la leggenda di Re Artù dal punto di vista della sedicenne Nimue, la ragazza che ha brandito per prima Excalibur e che in seguito è divenuta la potente Dama del Lago.

A riguardo Miller ha detto:

Sono sempre stato affascinato dal mito di Artù e da Nimue in particolare. Può essere reinterpretato in molti modi, da una deliziosa storia per bambini, come ne La spada nella roccia, fino a una terrificante interpretazione come Excalibus. Questo racconto rappresenta per me un’incredibile opportunità e una sfida, in qualità di illustratore. Sono entusiasta di collaborare con Thomas Wheeler su una sua storia. Ho ereditato una collezione di antichi libri per bambini da mia madre, e ho sempre voluto tentare di farne uno.
Questo progetto è un sogno che si realizza.

Il libro uscirà nell’autunno 2019.

Miller è attualmente anche al lavoro su Superman: Year One, per la nuova etichetta Black Label della DC Comics.

 

]]>
Aquaman: i primi test screening non sono particolarmente positivi http://nerdmovieproductions.it/2018/03/23/aquaman-i-primi-test-screening-non-sono-particolarmente-positivi/ Fri, 23 Mar 2018 18:04:05 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=50636 Un nuovo rapporto della Warner Bros. afferma che potrebbero esserci alcuni problemi con l’adattamento

All’inizio di questa settimana i fan sono rimasti molto sorpresi quando la Warner Bros. ha annunciato un Q&A su Shazam! e ha svelato il logo ufficiale del film, nonostante Aquaman dovrebbe essere pubblicato molto prima. Sfortunatamente, è stato riferito che l’imminente adattamento della DC Comics non è andato particolarmente bene durante le proiezioni dei test.

Non ci sono dettagli specifici, ma molte persone hanno criticato positivamente Aquaman, quindi ci sono buone probabilità che non ci sia nulla di irreparabile.

Aquaman è stato sviluppato in un momento in cui diverse persone erano responsabili della divisione DC Films, ecco spiegato il motivo del perché la campagna promozionale e di marketing sta andando così a rilento.

Aquaman sarà nelle sale americane dal 21 dicembre 2018.

Scritto da Will Beall, sarà diretto da James Wan e vedrà nel cast Jason Momoa nei panni del protagonista, Amber Heard nel ruolo di Mera e Willem Dafoe in quello di Vuko, Nicole Kidman come Atlanna, Patrick Wilson come Orm/Ocean Master, Temuera Morrisoncome Thomas Curry e Yahya Abdul-Mateen II come Black Manta.

Il nuovo ed attesissimo film DC sarà incentrato sul Re del regno sottomarino di Atlantide  combattuto tra gli abitanti della terra che inquinano sempre il mondo e la sua gente pronta ad invadere la superficie.

]]>
Shazam!: Rivelato il logo ufficiale http://nerdmovieproductions.it/2018/03/20/shazam-rivelato-il-logo-ufficiale/ Tue, 20 Mar 2018 23:24:26 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=50390 Tramite l’account ufficiale del film, Warner Bros. e Dc hanno rivelato il logo ufficiale di Shazam!, il nuovo film del DC Universe con protagonista Zachary Levi, le cui riprese sono attualmente in corso ad Atlanta.

Shazam! uscirà nei cinema il 5 Aprile 2019.

Il film sarà diretto da David Sandberg mentre la sceneggiatura verrà affidata a Henry Gayden. Ricordiamo che Dwayne “The Rock” Johnson sarà invece Black Adam ma che la sua presenza non è prevista nel primo film sul personaggio.

Capitan Marvel, successivamente noto come Shazam, è un personaggio dei fumetti creato da C.C. Beck e Bill Parker nel 1939. Il personaggio è apparso per la prima volta su Whiz Comics n. 2 (febbraio 1940) della Fawcett Comics. Attualmente, dopo l’acquisto della Fawcett da parte della DC Comics, è un supereroe tra i più potenti dell’universo DC.
Restate connessi per ulteriori aggiornamenti su Shazam!.

]]>
The Batman: le riprese del film potrebbero iniziare nel 2019 http://nerdmovieproductions.it/2018/03/20/the-batman-le-riprese-del-film-potrebbero-iniziare-nel-2019/ Tue, 20 Mar 2018 14:10:49 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=50327 Secondo Heroic Hollywood Matt Reeves ha buone probabilità di iniziare le riprese di “The Batman” nel 2019.

L’ottimismo nei confronti della Dc sta lentamente ricominciando a crescere dopo le buone reazioni iniziali di Aquaman, Shazam! e l’attesissimo ritorno di Wonder Woman.

Ma che ne è di Batman?

L’uscita solista di Ben Affleck come crociato incappucciato è stata impantanata in controversie e guai, i cui particolari non devono essere ripetuti qui. Quello che sappiamo è che il regista di Dawn of the Planet of the Apes, Matt Reeves è ancora a bordo per il film, e l’ultima notizia che ha riportato è che la storia è in fase di scrittura.

Ora Heroic Hollywood sta segnalando che il film dovrebbe entrare in produzione nel 2019.
Significa che, probabilmente, non vedremo The Batman fino al 2020 o al 2021, un totale di 8 o 9 anni dall’ultima uscita solista del vigilante nel film The Dark Knight Rises.
Se è vero, sarà il più lungo periodo di tempo tra i film di Batman dal divario tra Batman & Robin del 1997 e il capitolo di Chris Nolan nel 2005, Batman Begins.

Resta da scoprire se sarà ancora Ben Affleck a impersonare il supereroe.

Fonte

]]>
Karl Urban vorrebbe interpretare Batman http://nerdmovieproductions.it/2018/03/16/karl-urban-batman/ Fri, 16 Mar 2018 12:44:08 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=50127 Il tanto chiacchierato film stand-alone The Batman potrebbe avere come protagonista un nuovo Uomo Pipistrello.

Il Batman di Justice League dovrebbe tornare per Flashpoint, pellicola su Flash in produzione ambientata nello stesso universo narrativo dei precedenti cinecomic DC.
Per il cinecomic di Matt Reeves, il regista sarebbe invece alla ricerca di un’alternativa a Ben Affleck e i nomi rumoreggiati sul web vedono tra i candidati Jake Gyllenhaal e Jon Hamm.

La possibilità di vedere un nuovo volto nei panni del Detective ha lanciato alcuni fan nella ricerca del loro interprete ideale, Karl Urban.
L’attore, apparso in Dredd Thor: Ragnarok, ha ben accolto la candidatura, commentando:

“Oh, davvero? Wow. Non so. Non ho mai contemplato sul serio questa possibilità. Solitamente ricevo i progetti, le sceneggiature e li leggo, incontro i registi e scelgo se partecipare valutando le basi. per certi versi, posso dire che il mio film preferito di Batman è stato Il Cavaliere Oscuro. Chris Nolan è un regista semplicemente straordinario e penso che Christian Bale è stato un fantastico Batman e ovviamente con un grande talento come Heath Ledger è stato il cinecomic perfetto finora.
Quindi non so, sono aperto a tutte le opportunità possibili.”

E voi cosa pensate di Karl Urban come Uomo Pipistrello per il film The Batman di Matt Reeves?

Continuate a seguirci per futuri aggiornamenti sull’universo cinematografico DC Comics!

Fonte: COOMICBOOK

 

]]>
Cartoomics 2018: La nostra esperienza http://nerdmovieproductions.it/2018/03/14/cartoomics-2018-la-nostra-esperienza/ Wed, 14 Mar 2018 19:03:18 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=49716 Lo scorso 9, 10 e 11 Marzo a Rho, presso Fiera Milano, si è svolta la 25ª edizione del Cartoomics, ricca di novità ed iniziative che noi di certo non potevamo lasciarci sfuggire. La fiera si è chiusa con un record di 96.000 visitatori, riunendo editori, autori, registi e attori, richiamando un pubblico sempre più variegato tra famiglie, collezionisti e appassionati di cinema, fumetti, videogiochi, giochi da tavolo e gli immancabili cosplayer e costumers di ogni età.

LA FIERA

La fiera quest’anno ha ospitato 3 padiglioni principali: il padiglione 12, 16 e 20 che al loro volta erano suddivise in varie aree tematiche che vi illustreremo qui di seguito.

AREA KIDS

Un’area dedicata interamente al divertimento dei più piccoli, offrendo numerose attività a tema artistico come la zona dei Tattoo o della Body Art, a tema tecnologico con l’area dei laboratori di robotica gestiti dalla giovane maker Valeria Cagnina, o a tema più giocoso con l’area dell’auto scontro, di bimbo drive o del percorso gonfiabile di Jegg Robot.

AREA ACTION E ZONA COSPLAYER

Due zone connesse ed interessanti: da un lato troviamo un ring dove personaggi come Peter Griffin o Mister Satan si scontrano in una bizzarra coreografia di Wrestling, o dove troviamo l’arena Laser o un gonfiabile per la caduta libera; dall’altra invece abbiamo l’ormai onnipresente palco dei Cosplay n più di 800 cosplayer che hanno partecipato agli ormai classici contest a premi del sabato e della domenica e a quello speciale ideato quest’anno per le cosplayer di Lara Croft.

AREA CINEMA & HOME VIDEO

Ci addentriamo ora in una delle aree più ricche ed interessanti del Cartoomics di quest’anno. Si parte da un’enorme palco dove quest’anno venivano proiettati la maggior parte dei migliori trailer dei film che inonderanno il 2018; si passa poi allo stand di Tomb Raider, al cinema dal 15 Marzo, e di Ready Player One al cinema dal 28 Marzo. Entrambi gli stand offrivano un’esperienza con la realtà virtuale nei due mondi dei due film. Partendo da Tomb Raider, l’esperienza era una demo con il Samsung gear VR (ed il Samsung S8 inserito) dal nome Tomb Raider: Lara’s Escape: il mondo proposto nel gioco è un percorso ad ostacoli dove vengono proposti enigmi a tempo da risolvere e persino l’uso dell’arco. Ovviamente la qualità video non era delle migliore perchè comunque parliamo di una demo per cellulare.

Per quanto riguarda Ready Player One, il tutto aveva un percorso diversamente strutturato: si iniziava con una sorta di test con delle domande (facili o difficili) su un tema a scelta. Se si rispondeva correttamente si otteneva un piccolo premio (anche il poster del film) e si passava all’esperienza in VR tramite l’HTC Vive. Di qualità visiva ovviamente superiore, la demo per Ready Player One propone però un percorso meno interattivo riducendosi ad un ambiente di un grande garage contenente vari riferimenti al film come il Gigante d’Acciaio smontato. Le uniche interazioni con il gioco sono il lancio di una serie di oggetti sparsi nella location o di provare la sensazione di movimento data dalla realtà virtuale (per esempio durante la salita delle scale).

ATTENZIONE: entrambe le demo erano a disposizione solo del Cartoomics per la promozione del film, quindi sfortunatamente non saranno disponibili al download in altri ambienti.

Sempre nell’area Movie erano presenti diversi stand con riferimento cinematografico come il DC village dove sono presenti varie scenografie dal mondo della DC Comics, con il trono di Wonder Woman a Themyscira, la Batcaverna, il commissario Gordon a guardia della Batmobile del ’92 ispirata alla serie animata (a motore benzina) e alla moto però elettrica; poi vi era anche la solita zona dedicata ai Ghostbusters e quella per Ritorno al Futuro, con esposta una delle poche Delorean ispirate al film funzionanti.

AREA FANTASCIENZA

Senza neanche girare attorno al discorso, cuore dell’area fantascienza è stata senza dubbio Star Wars, con il suo enorme stand principale con una rappresentazione 1:1 di Jabba The Hutt ed i vari cosplayer di vari personaggi principale della famosa saga intergalattica. Non mancava comunque una porzione di spazio dedicata anche al Doctor Who, con l’Associazioni Whovian Italiana

AREA GIOCHI

Quest’area sempre presente in tutte le fiere con le sue 120 tavolate di giocatori accaniti in divertenti giochi da tavolo con un’Agorà appositamente dedicata a dibattiti e incontriulteriormente ampliata ospitando ben 16 case editrici di giochi, dove tante personalità del mondo ludico e videoludico si sono confrontate sulle novità del settore del gioco da tavolo e di ruolo, dei videogiochi e degli eSports; si unisce anche un’area dedicata agli stand ed espositori dei LEGO, con davvero interessantissime chicche e costruzioni particolari e rare.

AREA GADGET E COMICS

Altro padiglione, altra immensa zona piena fino a tappo di stand più o meno importanti: dalla Panini, ad Edizione Inchiostro, alla Nicola Pesce Editore ad i piccoli stand con gli artisti con la matita fra le dita per tutto il giorno.

In particolare, come ormai da tradizione, Topolino ha presentato il numero 3250 con la variant disegnata da Silvia Ziche in onore del 25° anniversario del Cartoomics. Nello specifico questo numero rappresenta un numero abbastanza importante, in quanto contiene la prima storia delle nuove avventure di PK (che saranno divise in cinque numeri), sceneggiate da Francesco Artibani e illustrate da Lorenzo Pastrovicchio, ed ecco perché questo numero possiede anche un’ulteriore variant disegnata da Pastrovicchio con PK con effetto soft touch (che potete vedere entrambe sopra).

Novità interessante di questo numero è la storia di Topin Mystére, storia che rende omaggio a Martin Mystére, l’investigatore di enigmi e misteri creato da Alfredo Castelli e Giancarlo Alessandrini. Con questo aumenta la collection che Topolino sta realizzando delle storie che rendono omaggio al fumetto italiano, unendosi alle precedenti uscite di Bum Willer, Dylan Top e Ciccio Never.

Proprio per queste novità abbiamo avuto l’occasione di intervistare Davide Catenacci, sceneggiatore nonché capo redattore comics di Topolino, e parlando della nuova serie di PK si espresso dicendo:

“Di nuovo, ci saranno le figlie di Everett Ducklair, che abbiamo già incontrato; viaggi spaziali ed un colpo di scena che non sarà niente male. La storia è simile a ciò che abbiamo visto precedentemente, ma comunque continuerà la saga attorno ad Everett Ducklair e la sua famiglia. Poi, confesso, ancora l’ultima puntata non l’ho letta quindi non so come vada a finire, mi fido di Francesco [Artibani] e di Pastrovicchio. Ho appena letto il quarto episodio e insomma, questa coppia promettono fuoco e fiamme!”

Parlando invece dell’omaggio a Martin Mystére, Catenacci ha detto:

“Tutto nasce nel lontano 2012, quando abbiamo pubblicato la prima parodia di Tex, scritta e disegnata da Corrado Mastantuono, dove Bum Bum Ghigno interpretava Tex Willer. Nel 2015 Dylan Dog con Dylan Top; 2016 Ciccio Never, parodia di Nathan Never. Quest’anno, da mercoledì 7 a mercoledì 14, una storia in due puntate in cui Topolino veste i panni di Martin Mystére. La storia, scritta e disegnata da Casty, è stata una sua idea perché è un appassionato delle storie di Martin Mystére, poi in generale le sue storie sono sempre ricche di grandi misteri, civiltà nascoste o eventi inspiegabili, fulcro della narrazione di Mystére. La storia è nata da una semplice chiacchierata tra Casty e Alfredo Castelli che si sono incontrati al ristorante e da lì è partito tutto, considerando anche che Castelli è un adulatore di Casty e delle sue storie, per via della qualità delle sue sceneggiature. Quindi è stato un pò tutto naturale.”

Riguardo invece il proseguire con questo genere di parodie Catenacci si è sbilanciato affermando che:

“Ne abbiam parlato prima, Roberto Recchioni ha proposto una cosa davvero interessante, chissà se potremmo realizzarla…quella in cui c’è Pippo che interpreta Zagor! Potrebbe essere divertente. Da qui a un mesetto circa, metà di aprile, ci saranno anche altre novità. Vedrete!”

Sempre parlando di Panini, ma questa volta dal lato supereroistico, abbiamo avuto l’occasione di partecipare alla presentazione della nuova linea Marvel che sarà il centro del nuovo refresh totale delle serie. A parlare di ciò sono stati Marco Lupoi, Sara Mattioli e Nicola Peruzzi che hanno presentato le nuove run a fumetti che abbiamo descritto meglio sul sito che a partire da Maggio inonderanno le fumetterie. Tra le nuove serie a fumetti ricordiamo The Amazing Spider-Man, The Immortal Hulk, Black Panther, Tony Stark: Iron Man, Ant-Man and the Wasp, Avengers, Venom ed altri. Tutte queste serie termineranno con una nuova saga galattica alla fine della Marvel Legacy dal nome Infinity Countdown, in fumetteria da autunno 2018.

AREA VIDEOGAMES E AREA ACTION

Ben 110 le postazioni di gioco, con innumerevoli tornei dedicati a titoli mainstream del panorama videoludico (come Fifa, Overwatch, Pokémon, Mario Kart, Hesrtstone e altri), retrogaming, interventi di youtuber, dj set hanno caratterizzato la grande area Videogames, che quest’anno è stata superlativamente gestita da Mantus Gaming, è stata sponsorizzata da Sprite e ha visto la presenza per la prima volta di TechPrincess e Lenovo.

Partecipazione ed entusiasmo al top anche per le coinvolgenti ambientazioni della saga di Resident Evil allestite da Umbrella Italian Division, che hanno trasportato il pubblico in un vero e proprio avamposto militare post apocalittico arricchito dal mezzo blindato Keijar-1, un carro armato perfettamente funzionante e munito di un lanciafiamme per la prima volta esposto a Cartoomics

AREA FANTASY

Ultima area, piccola ma corposa, è stata l’area Fantasy, da cui è partita un’enorme sfilata di cosplayer, che ha girato per tutti e tre i padiglioni, tutti in tema Signore degli Anelli, Harry Potter o altro, seguiti poi dai bravissimi Sbandieratori di Avigliana.

OSPITI

Tra gli ospiti italiani di spicco sicuramente non possiamo non citare Marco Checchetto, Zerocalcare, Silver, Maurizio Nichetti, Giulio Giorello, Vince Tempera e Silvia Ziche,Francesco Tullio Altan e Bruno Bozzetto cui sono stati conferiti i due Cartoomics Award (rispettivamente, per il fumetto e per il cinema). Dal lato oltreoceano, da parte della grande casa della Marvel Comics, il Cartoomics ha ospitato quest’anno Javier Garrón, che ha firmato le copie del primo numero variant da lui disegnata della nuova serie a fumetti di Venom che verrà presentata a Maggio.

CONCLUSIONI

In conclusione, quest’anno il Cartoomics, nella sua 25ª edizione, ha sfoggiato il meglio di sé ed ha tutte le carte in regola per crescere e spiccare ancora di più nel mondo delle fiere italiane.

Complimenti davvero, con l’auguri che l’anno prossimo, e negli anni a seguire, si farà sempre di meglio!

]]>