netflix – Nerdmovieproductions http://nerdmovieproductions.it Il sito Web di Andrea Bellusci con notizie e recensioni dal mondo Nerd Sat, 13 Jan 2018 01:18:29 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.1 Devilman Crybaby: Recensione http://nerdmovieproductions.it/2018/01/08/devilman-crybaby-recensione/ Mon, 08 Jan 2018 18:47:32 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44796 Rilasciato solo qualche giorno fa da Netflix, la nuova trasposizione animata di Devilman ha già fatto parlare molto di sé. Per tutti coloro che non conoscono le origini del personaggio risalgono agli anni ’70 dalla mano di Go Nagai, mangaka Giapponese con la passione smisurata per la Divina Commedia. Ancor prima del Devilman come lo conosciamo, Nagai ci aveva dato una breve introduzione di quella che poi sarebbe stata la sua opera massima con Mao Dante. Manga criticatissimo all’epoca e dallo scarso successo.

Trama

Akira Fudo, studente liceale e protagonista dell’Anime, assieme a Ryo si ritrovano ad indagare su alcuni “Sabba” (feste sataniche) durante le quali vengono spessi evocati dei demoni. Durante il “SabbaAkira viene posseduto da uno dei demoni più potenti, Amon. Da quel momento in poi il nostro protagonista diventa un Devilman; Un uomo con la capacità di potersi trasformare in demone. Akira e Ryo continueranno le loro indagini sui Demoni fino a dimostrare al mondo la loro effettiva esistenza; Una volta dimostrata la loro presenza sulla terra, questa non sarà più la stessa.

La trama è dunque molto semplice nella sua parte iniziale, la parte più interessante arriva nel momento in cui si viene a scoprire l’effettiva presenza dei demoni nel mondo e l’intera umanità entra in una sorta di guerra con sé stessa alla ricerca dei suddetti demoni.

La trasposizione mantiene per intero l’anima dell’opera originale di Nagai ma riesce a re-interpretarla in una chiave moderna. Durante la visione ho molto spesso immaginato quanto un prodotto del genere potrebbe addirittura essere più apprezzato dell’opera originale; Sia per la facilità di fruizione che per il tempo in cui è uscita.

La serie iniziale di Devilman è stata più volete stroncata a causa della violenza delle scene e dei temi trattati. Oggi come oggi è invece molto più facile immaginare di poter tranquillamente vedere prodotti di questo genere.

devilman crybaby

Come accennato la violenza è una costante in questa serie (Ed è giusto che sia così). Ma non è mai insensata. Quello che Nagai all’epoca (Come ora) voleva farci capire era il concetto di “Mostro” e non i mostri stessi.
Scoperta l’esistenza dei demoni, non ci si riesce più a fidare di nessuno, chiunque può esserlo quindi chiunque va eliminato. Di base lo stesso concetto che ha fatto di “The Walking Dead” uno dei comics più apprezzati di sempre.

Uomo contro Uomo. 

Riuscite ad immaginare lo scandalo che un’opera del genere può aver creato almeno 40 anni fa?

Il “nuovo” Devilman riesce a re-incarnare perfettamente lo stesso nucleo ma attualizzandolo ancor di più.
Sicuramente è un prodotto che l’utenza media non apprezzerà e che anzi, a tratti potrebbe dar addirittura fastidio. Ci sentiamo inoltre di affermare che a causa delle sue scene di violenza potrebbe ben presto essere molto criticato.

Produzione

Ottimo lavoro dunque quello del regista Masaaki Yuasa?

Si. Sotto ogni punto di vista. I disegni potrebbero risultare inizialmente fastidiosi se si è abituati a qualcosa di molto più moderno, ma dopo la visione già del primo episodio si comincia ad apprezzarli sempre più. Musiche ad opera di Kensuke Ushio, non esattamente il “mio” genere musicale ma vi ritroverete a pensare continuamente che in quel contesto non ci sarebbe potuta essere colonna sonora più adatta.

Conclusioni

Che dire allora di questo Devilman?
Consigliato? Si. Mille volte si. Se siete un pubblico facilmente impressionabile potete tranquillamente saltare e passare ad altro. Se invece avete voglia di scoprire un prodotto dai molteplici livelli di interpretazione Crybaby fa al caso vostro. Nagai deve essere molto fiero di ciò che Netflix è riuscito a realizzare, dando, finalmente, una degna trasposizione ad uno dei manga che è riuscito a fare la storia del fumetto e che ancora oggi, dopo anni, ha molto da insegnare.

devilman crybaby

Ci vogliono fare impazzire tutti! Farci danzare impazziti al suono del flauto del Demonio! [Cit.]

Di seguito il trailer ufficiale:

Fateci sapere la vostra su Devilman Crybaby.

 

]]>
Godzilla – Planet of the Monsters: Netflix annuncia l’uscita mondiale dell’anime http://nerdmovieproductions.it/2018/01/07/godzilla-planet-of-the-monsters-netflix-annuncia-luscita-mondiale-dellanime/ Sun, 07 Jan 2018 12:33:48 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44758 Con un annuncio tramite il suo canale youtube ufficiale e la pagina twitter del film, Netflix ha annunciato l’uscita mondiale di Godzilla – Planet of the Monsters, che debutterà ufficialmente sulla piattaforma di streaming il prossimo 17 Gennaio 2018.

Godzilla: Planet of the Monsters è il primo film della nuova trilogia della Toho Animation uscito in Giappone il 17 Novembre 2017. Il film è diretto da Kobun Shizuno e Hiroyuki Seshita, mentre la produzione è a cura della Toho Animation e Polygon Pictures. Nel cast orgiinale giapponese a dare le voci ai protagonisti troviamo Yuuki Kaji, Takahiro Sakurai, Mamoru Miyano, Junichi Suwabe, Kana Hanazawa, e Tomokazu Sugita.

Il sequel Godzilla Kessen Kido Zoshoku Toshi (tradotto Godzilla: Battle Mobile Breeding City) sarà ambientato in un futuro oscuro in cui saranno rimasti solo pochi umani a confrontarsi con Godzilla. Inoltre è stata confermata la presenza nel film di Mecha Godzilla.

]]>
Matt Reeves firma un maxi accordo con Netflix http://nerdmovieproductions.it/2018/01/06/matt-reeves-firma-un-maxi-accordo-netflix/ Sat, 06 Jan 2018 20:15:49 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44750 Il regista di The War – Il Pianeta delle Scimmie e futuro regista di The Batman, Matt Reeves ha firmato un accordo con la compagnia di streaming Netflix per un futuro eventuale contratto.

Netflix ultimamente, dopo aver assunto un ingente debito di $ 20 miliardi, sta cercando di aumentare la propria biblioteca di contenuti originali. Inoltre, le accuse di aggressione sessuale rivolte contro i creativi coinvolti nella società, come l’ex star di House of Cards, Kevin Spacey, e lo sceneggiatore di Bright, Max Landis (insieme alla scarsa ricezione critica del film, anche se ha attirato milioni di visualizzazioni nei suoi primi tre giorni), hanno chiuso il 2017 con una nota bassa per l’azienda. Allo stesso tempo, Netflix continua ad apprezzare il talento di alto livello per la libertà creativa che consente, e Reeves è l’ultimo cineasta di questo genere ad aver fatto un accordo con il gigante dello streaming.

Come riportato da Deadline, il regista ha accettato di permettere a Netflix di dare un primo sguardo su tutti i film che la sua compagnia, 6th & Idaho, deciderà di dirigere o produrre. Questo accordo ovviamente andrà contro la Fox. Ricordiamo che Reeves è in lizza per dirigere l’imminente progetto solista di Batman e ha più che pagato le sue quote con entrambi i principali film di successo Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie e The War – Il pianeta delle scimmie.

Nonostante la promessa di questo importante accordo, tutti gli sguardi saranno probabilmente rivolti sul prossimo film di Batman di Reeves, mentre ancora non è chiaro se Ben Affleck apparirà o meno nel film.

Netflix ha fiducia che Reeves diventerà alla fine una risorsa preziosa per i loro contenuti originali, fornendo all’azienda una vasta selezione di film tra cui scegliere. Il capo dell’iniziativa cinematografica Scott Stuber, in una dichiarazione ufficiale, ha elogiato Reeves come un “fantastico narratore” il cui track record “parla da sé.” Reeves ha ribadito il complimento affermando che Netflix è “all’avanguardia di una nuova era” nel cinema e ha espresso la sua eccitazione nel lavorare con Netflix e Scott.

La dichiarazione di Reeves è andata avanti per affrontare il tipo di film che è più interessato a perseguire. Secondo Reeves, la 6th & Idaho saranno alla ricerca di generi “elettrizzanti e centrati sui personaggi”, in linea con i franchise più popolari di Netflix ( Stranger Things e le serie Marvel).

Fonte

]]>
Rosario Dawson tornerà in Daredevil 3 e Iron Fist 2 http://nerdmovieproductions.it/2018/01/05/rosario-dawson-daredevil-3-iron-fist-2/ Fri, 05 Jan 2018 11:15:00 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44713 VICINO AGLI EROI

L’infermiera Claire Temple, interpretata da Rosario Dawson, sembra non riuscire a stare lontana dai guai.
È stato infatti annunciato che il personaggio sarà presente nella terza stagione di Daredevil e nella seconda stagione di Iron Fist.

Entrambe le serie Marvel prodotte da Netflix sono in fase di produzione, con riprese in corso a New York.
Nessuna informazione invece per un’eventuale partecipazione della Dawson alla seconda stagione di Jessica Jones, mentre è certo il suo ritorno nei nuovi episodi di Luke Cage.

Dagli esordi come infermiera curando in segreto un mal ridotto Matt Murdock in Daredevil, appare brevemente anche in Jessica Jones.
Abbandonate le strade di Hell’s Kitchen, fa il suo ritorno ad Harlem e inizia una storia sentimentale con il protagonista in Luke Cage.
Il personaggio di Claire Temple cresce attraverso le varie serie, acquistando sempre maggiore visibilità: nella prima stagione di Iron Fist è infatti tra i principali protagonisti, partecipando attivamente al centro della scena.

Nella serie cross-over The Defenders, infine, diventa una sorta di membro onorario delle Figlie del Drago, combattendo al fianco di Misty Knight e Coleeen Wing.

La terza stagione di Daredevil prenderà spunto dalla storyline del comic Born Again, scritto da Frank Miller e David Mazzucchelli e si presume possa arrivare su Netflix nel 2018, così come la seconda stagione di Iron Fist.

Restate con noi per futuri aggiornamenti sulle serie Marvel di Netflix!

Fonte

]]>
Rick and Morty: La stagione 4 uscirà solo a fine 2019 http://nerdmovieproductions.it/2018/01/04/rick-and-morty-la-stagione-4/ Thu, 04 Jan 2018 10:06:55 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44672 Brutte notizie per i fan di Rick and Morty, uno degli scrittori della serie ha voluto suggerire ai propri fan che la coppia animata, prodotta da Adult Swim, non farà ritorno prima della fine del 2019.

In un’intervista al The Detroit Cast, Ryan Ridley (sceneggiatore della serie), lamentava il lungo processo di produzione della serie dichiarando:

Abbiamo finito di scrivere la terza stagione lo scorso novembre, e sono passati 11 mesi. So bene quanto tempo ci voglia per scriverla, per non parlare delle animazioni. Sarebbe davvero una sorpresa [Anche per noi] vedere la serie agli inizi del 2019.

Ridley ha poi aggiunto:

Si prendono tutti il loro tempo. Non ho mai capito perchè, tutte le parti, Dan [Harmon], Justin [Roiland] e Adult Swim stessa, non vogliano rendere lo spettacolo più rapido. Non ha alcun senso pe rme. Ma sono certo che abbiano le loro

Get your shit together, you guys. Get it all together, and put it in a backpack. [A voi interpretare questa ultima dichiarazione]

Dal nostro punto di vista, molto meglio aspettare più tempo ed avere un ottimo prodotto piuttosto che affrettare i lavori e ottenere qualcosa di solamente discreto.
Adult Swim su questo fa da scuola, ha sempre puntato rallentare le produzioni per cercare di rendere al massimo la qualità (Basti pensare a The Venture Bros. per la quale si impiegavano circa 2 anni tra una stagione e l’altra).

Situazione simile, inoltre, era capitata con la stagione 3 , nella quale lo stesso Dan Harmon si era scusato per i ritardi, cliccando qui la relativa news.

E voi? cosa ne pensate? Tutto e subito, o preferite dare del tempo per avere prodotti migliori?
fatecelo sapere con un commento. 

 

Rick and Morty è una serie televisiva animata statunitense creata da Justin Roiland e Dan Harmon per Adult Swim. La serie, considerata di genere cosmic horror, ha le sue origini in una parodia animata di Ritorno al futuro, creata da Roiland per il festival dei cortometraggi di Channel 101.

TRAMA: Rick è uno scienziato che si è trasferito con la famiglia di sua figlia Beth, una veterinaria e cardiochirurga per equini. Passa la maggior parte del suo tempo inventando vari gadget high-tech e portando con sé il giovane nipote Morty in pericolose e fantastiche avventure attraverso il loro ed altri universi paralleli. Questi eventi, aggiunti alla già strana famiglia di Morty, causano ad esso parecchi disagi sia a scuola che nella vita privata.

Restate connessi per ulteriori aggiornamenti su Rick and Morty.

]]>
Bright: Netflix annuncia ufficialmente il sequel http://nerdmovieproductions.it/2018/01/03/bright-netflix-annuncia-ufficialmente-sequel/ Wed, 03 Jan 2018 17:33:51 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44660 Nonostante le critiche non proprio positive alla pellicola, Netfli ha annunciato ufficialmente oggi di essere già al lavoro su un sequel di Bright, il film esclusivo prodotto per la piattaforma di Streaming diretto da David Ayer. L’annunciato è stato dato tramite un simpaticissimo video che simula le audizioni da orco per il seguito diretto del film che vedrà anche il ritorno di Will SmithJoel Edgerton.

Bright è già disponibile su Netflix. Diretto da David Ayer (Training Day, End of Watch – Tolleranza zero, Suicide Squad), la pellicola vede tra gli interpreti Will Smith (Men in Black), Joel Edgerton (Il grande Gatsby), Noomi Rapace (Uomini che odiano le donne), Lucy Fry (22.11.63), Edgar Ramirez (Hands of Stone, Zero Dark Thirty), Margaret Cho (Drop Dead Diva) e Ike Barinholtz (Suicide Squad). Scritto da Max Landis (Chronicle) e prodotto da Ayer, Eric Newman (Narcos) e Bryan Unkeless (Hunger Games), il film originale Netflix esordirà in tutto il mondo a dicembre

]]>
Netflix: aggiunto Fullmetal Alchemist Brotherhood al catalogo http://nerdmovieproductions.it/2018/01/03/netflix-fullmetal-alchemist/ Wed, 03 Jan 2018 15:59:14 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44644 Netflix ci sta abituando sempre meglio diventando ogni giorno che passa più fondamentale per tutti gli amanti di film, serie Tv e Anime;
Nonostante il catalogo fosse già bello corposo, la piattaforma Streaming ci ha deliziati con 3 nuove chicche proprio questa mattina.

Si sono uniti all’archivio Fullmetal Alchemist, Fullmetal Alchemist BrotherhoodSoul Eater. 

Che sia un piccolo “regalo” per far digerire ai fan il rumor sul possibile acquisto da parte di Apple?

L’anime di FMA è composto da 51 episodi e fa riferimento all’opera cartacea solo in parte. E’ stato quindi poi rilasciato Brotherhood, opera più fedele composta da 64 episodi la quale racconta le avventure dei fratelli Elric.

Un rituale alchemico finito male. Edward Elric ha perso un braccio e una gamba, suo fratello Alphonse è diventato un’anima in una armatura. Dotato di arti meccanici, chiamati “Auto-mail”, Edward diventa un famoso alchimista di stato. Parte così alla ricerca dell’unica cosa che può restituire il corpo a suo fratello…La leggendaria Pietra Filosofale.

Ricordiamo inoltre che è stato da poco rilasciato l’opera Live Action del Manga:

Il film verrà diretto da Fumihiko Sori (Ping PongAshita no Joe) e Ryosuke Yamada (Assassination Classroom) sarà il volto a Edward Elric. L’armatura di Alphonse verrà invece ricreata interamente in CGI.

Contemporaneamente al film è stato rilasciato anche un capitolo inedito del manga, cliccando qui la notizia relativa.

La serie di Soul Eater è invece composta da 51 episodi che Netflix ha diviso in 4 stagioni – divise ognuna in 13 puntate, tranne l’ultima parte che ne conta 12.

Soul Eater è un manga scritto da Atsushi Ohkubo e pubblicato da Square Enix. All’inizio è stato pubblicato in tre one-shot separati nel 2003: il primo one-shot fu pubblicato il 24 giugno 2003 su un’edizione speciale di Gangan Powered, mentre il secondo one-shot seguì nell’autunno del 2003 sull’edizione speciale della stessa rivista, e il 26 novembre 2003 il terzo one-shot fu pubblicato su Gangan Wing. Dopodiché il manga fu serializzato come serie regolare sulla rivista Monthly Shōnen Gangan a partire dal 12 maggio 2004 ed in tankōbon sotto etichetta Gangan Comics. 

Contenti di questa nuova aggiunta?
Fatecelo sapere con un commento.

Fonte

Restate connessi per ulteriori aggiornamenti su Netflix.

 

]]>
Apple potrebbe acquisire Netflix secondo gli analisti http://nerdmovieproductions.it/2018/01/03/apple-acquisire-netflix-secondo-gli-analisti/ Wed, 03 Jan 2018 08:54:50 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44629 Se il 2017 si è concluso con la firma dell’acquisizione di Fox da parte di Disney, sembra che per il 2018 sia previsto un’altro maxi accordo. Secondo quanto riportato da numerosi analisti della Citi, a causa della nuova riforma fiscale introdotta dal governo Trump in USA, Apple potrebbe acquisire Netflix nel corso dell’anno. Tutto ciò sarebbe possibile a causa dell’elevata liquidità della società (circa 250 miliardi) e della sua continua crescita annua.

“Storicamente Apple ha sempre evitato di riportare in USA i profitti esteri per evitare l’aumento dell’imposizione fiscale. La nuova riforma fiscale introdotta da Trump però consentirebbe alla compagnia di usare questo denaro. Con circa il 90% della sua liquidità all’estero ed una tassa di rimpatrio del 10%, darebbe a Apple circa 220 miliardi da investire in  acquisizioni”.

Perché proprio Netflix?

La domanda sorge dunque spontanea, perché Apple dovrebbe acquisire Netflix? Semplice, perché vogliono creare contenuti. Dopo aver infatti assunto due ex presidenti della Sony Pictures, Jamie Erlich e Zack Van Amburg, l’azienda di Cupertino ha annunciato di voler investire ben 1 miliardo di dollari per la produzione di contenuti video. Ricordiamo che la mamma dell’iPhone ha già annunciato la sua prima serie originale, Amazing Stories, basata sul un telefilm fantasy di Steven Spielberg degli anni ’80 composta da 10 episodi che sarà diretta da Bryan Fuller (Hannibal, American Gods)

Altre alternative

Nonostante Netflix sia la più quotata, con un 40% di possibilità, gli analisti hanno però tirato fuori altri nomi importarti tra cui quello di Disney, delle Software House Activision, Electronic Arts e Take-Who e anche di Tesla.

]]>
Devilman: La nuova serie animata arriva su Netflix dal 5 Gennaio http://nerdmovieproductions.it/2017/12/29/devilman-la-nuova-serie-animata-arriva-netflix-dal-5-gennaio/ Fri, 29 Dec 2017 08:38:48 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44478 Netflix Japan ha pubblicato online il nuovo trailer della nuova serie animata di Devilman, tratta dall’omonimo manga di Go Nagai, che debutterà ufficialmente sulla piattaforma di streaming il prossimo 5 Gennaio 2018. La serie vede alla regia Masaaki Yuasa (Ping PongMind Game), mentre la sceneggiatura sarà affidata a Ichiro Okouchi (Code Geass: Lelouch of the Rebellion, Valvrave the Liberator).

Devilman è un manga di Gō Nagai pubblicato sulla rivista Weekly Shōnen Magazine di Kōdansha dall’11 giugno 1972 al 24 giugno 1973 e raccolto in cinque tankōbon. È considerato una delle opere più influenti e più famose degli anni settanta, oltre ad essere considerata la serie più famosa dell’autore, ed il suo anime contribuì allo sviluppo degli anni d’oro dello stesso decennio, considerato il periodo d’oro dell’animazione nipponica.

]]>
Bright: Netflix ha già ordinato il sequel nonostante le recensioni negative http://nerdmovieproductions.it/2017/12/21/bright-netflix-ha-gia-ordinato-il-sequel/ Thu, 21 Dec 2017 18:31:20 +0000 http://nerdmovieproductions.it/?p=44305 La serie Bright non è ancora arrivata su Netflix, ma la piattaforma streaming è talmente fiduciosa del suo film più costoso mai realizzato dall’azienda che ha deciso già di mettere in produzione un sequel.

Il film, diretto da David Ayer, arriverà sulla piattaforma streaming il 22 dicembre. Bright un fantasy in stile poliziesco che vede come protagonisti attori del calibro di Will Smith e Joel Edgerton ed è ambientato in una realtà alternativa  in cui gli esseri umani, gli orchi, le fate e gli elfi convivono da sempre insieme.

L’umano è interpretato da Will Smith e si chiama Ward, l’orco da Edgerton e si chiama Jakoby ed entrambi vengono coinvolti in un pattugliamento notturno che cambierà il futuro del mondo obbligandoli a mettere da parte ogni perplessità e preconcetti pur di collaborare e proteggere un’elfa e un antico oggetto molto importante che, se dovesse finire nelle mani smagliate, potrebbe distruggere qualsiasi cosa.

Questo potrebbe essere il primo franchise nella storia di Netflix, ma le recensioni iniziali sono tutt’altro che positive. Todd Gilchrist su The Wrap scrive:

“Incredibilmente brutto da ogni punto di vista. Bright condivide molti aspetti presenti nel precedente film di Ayer, Suicide Squad, incluso il disperato sforzo di risolvere l’assenza di spiegazioni e l’eccessivamente complicata mitologia in qualcosa di coerente.”

David Ehrlich di IndieWire rincara la dose:

“C’è il noioso, c’è il brutto e poi c’è Bright, un film così profondamente tremendo che i Repubblicani tenteranno di trasformarlo in legge durante le vacanze di Natale. Dal regista di Suicide Squad e lo sceneggiatore di Victor – La storia segreta del Dottor Frankenstein arriva una fresca fetta di inferno che rappresenta nuovi record negativi per entrambi. L’unica cosa più prevedibile di questa storia è l’idea che un anno punitivo come il 2017 avrebbe riservato il peggio per il gran finale.”

Noel Murray del LA Times afferma:

“È difficile immaginare che Bright possa ispirare qualcuno o voler vedere altri film del genere. Al di là di poche stentate idee e qualche scena divertente, questo film è cosa da poco.”

Per Vinnie Mancuso di Collider questi sono i suoi pareri:

“Bright trascorre troppo tempo a spiegare se stesso e spesso a rispiegare se stesso da trascurare la storia. Quando ci arriviamo, non troviamo molto più di vuote sparatorie e sangue splatter con una svolta da fiaba. Questa è una vergogna perché il plot è una piccola dose di divertimento sotto a una grande dose di spiegazioni.”

Più positivo Peter Debruge di Variety:

“Bright è il miglior film originale di Netflix da vedere durante un appuntamento e merita di essere visto sul grande schermo, non fatevi fermare dal fatto di vederlo a casa. Il regista torna al genere poliziesco dopo la svolta disastrosa di Suicide Squad con un film intenso di quelli che una volta Hollywood faceva così bene, ma che ora sono stati rimpiazzati da prodotti standardizzati.”

Insomma, che idee ha in mente Netflix?

Fonte

]]>