Spider-Man – Homecoming contiene un grosso errore nella timeline nel MCU

spider-man-homecoming-iron-man-flying

Spider-Man e l’errore di continuity

Spider-Man Homecoming ha debuttato ufficialmente da pochi giorni nel MCU con il suo film standalone, dopo essere comparso in Capitan America Civil War, conquistando il pubblico e i fan del personaggio. In molti hanno però notato un grosso errore del film nella timeline del Marvel Cinematic Universe.

ATTENZIONE SPOILER DAL FILM

Il film si apre infatti con Adrian Toomes e la sua squadra intenti a ripulire New York dopo la battaglia tra gli Avengers ed i Chitauri vista nel primo Avengers. Successivamente avviene un salto temporale in avanti di 8 anni che ci mostra l’ormai Avvoltoio all’opera con i suoi piani criminali. Il problema quindi è che The Avengers è ambientato nel 2012 (anno di uscita del film) e di conseguenza il salto temporale colloca Spider-Man – Homecoming nel 2020!

Teoricamente però  il film dovrebbe essere ambientato a soli 3 mesi di distanza quelli di Captain America: Civil War, ambientato nel 2016 (Tony Stark ad esempio ha ancora visibile l’occhio nero conseguente allo scontro con Capitan America e Bucky.

Secondo molti però non si è trattato di un errore ma di un aggiustamento temporale nella timeline del MCU in modo da poter incastrare anche la presenza di Peter Parker in Iron-Man 2. La settimana scorsa è stato infatti reso canonico Peter all’interno di Iron-man 2  (ero il bambino intento a fronteggiare un drone della Hammer Industries con la maschera di Iron-Man). Il bambino in questione nel film, ambientato nel 2011, non avrà avuto sicuramente più di 6 anni e quindi l’ambientazione nel 2020 di Spider-Man – Homecoming coinciderebbe con l’età di Peter Parker che nel film dell’uomo ragno dichiara avere 15 anni.

La teoria comunque non sarebbe corretta perchè a fare comunque chiarezza sulla timeline dell’MCU è intervenuto qualche anno fa il fumetto “la grande settimana di Fury”, preludio di The Avengers nel quale viene confermato che i tutti i film usciti prima di The Avengers  non sono ambientati nel loro anno di uscita. Grazie al fumetto possiamo infatti fissare gli anni in cui sono ambientati tutti i film.

  • Iron Man 1: ambientato nel 2010. (Viene detto esplicitamente nel fumetto)
  • Iron Man 2:  ambientato nel 2011. (Viene detto esplicitamente nel fumetto)
  • Thor:ambientato nel 2011. (Viene detto esplicitamente nel fumetto)
  • Incredible Hulk:  ambientato nel 2011. (Viene detto esplicitamente nel fumetto)

  • The Avengers: ambientato nel 2012.
  • Iron Man 3: ambientato nel 2012, 6 mesi dopo Avengers. (Killian nel film dice a Tony che sono passati 13 anni dal Flashback visto ad inizio film ambientato nel 1999).
  • Thor – The Dark World: ambientato nel 2013.
  • Guardiani della Galassia 1 e 2: ambientati nel 2014.
  • Capitan America – Soldato d’Inverno: ambientato nel 2014, viene detto che sono passati 2 anni dagli eventi del primo Avengers.
  • Avengers – Age of Ultron: ambientato nel 2015
  • Ant-Man: ambientato nel 2015.
  • Capitan America – Civil War: ambientato nel 2016, un anno dopo Age Of Ultron secondo il regista Joe Russo.
  • Spider-Man – Homecoming: dovrebbe essere ambientato 3 mesi dopo Civil War, quindi nel 2017 massimo e qui si conferma l’errore.
  • Ricordiamo inoltre che è stato confermato da James Gunn che Avengers – Infinity War sarà ambientato quattro anni dopo Guardiani della Galassia Vol.2 quindi nel 2018.

E’ molto probabile quindi che qualcuno non abbia fatto correttamente i calcoli in fase di montaggio.

PREORDINA ORA SPIDER-MAN – HOMECOMING IN DVD E BLU-RAY

Fonte: ScreenRant

Andrea Bellusci
Written by
Sono un appassionato di Serie tv, videogiochi, cinema e fumetti che ha deciso di riversare le sue passioni su Facebook e Youtube!!