Golden Globes 2018: l’abito e l’atteggiamento di Millie Bobby Brown accendono le critiche

Millie Bobby Brown non smette di far parlare di sé e questa volta ha acceso innumerevoli critiche che riguardano sia il suo comportamento che il suo vestito indossato nel corso dei Golden Globes.

Qualche giorno fa si è svolta la cerimonia di premiazione dei Golden Globes e tra i presenti vi erano ovviamente i giovanissimi attori del cast di Stranger Things che hanno catturato parecchie polemiche alcune a loro difesa e altre di accusa.

Le prime sono scaturite dalla mancata vittoria in tutte le categorie in cui erano candidati dimostrando che effettivamente la seconda stagione ha leggermente abbassato la qualità rispetto alla stagione iniziale. La più importante polemica, però, riguarda l’appena tredicenne Millie Bobby Brown, l’interprete di Eleven.

L’attrice è stata accusata non solo di aver sfilato sul red carpet da sola, allontanandosi di fatto dai suoi amici e colleghi Gaten Matarazzo, Caleb McLaughlin, Finn Wolfhard, Noah Schnapp e Sadie Sink, ma anche di aver posato con atteggiamenti considerati troppo adulti e sexy davanti ai fotografi e alle telecamere di E!.

I fan, non appena notata la situazione, hanno iniziato a commentare in modo negativo su Twitter specificando la piccola età dell’attrice. Pare inoltre che l’attrice si sia distaccata dal gruppo a causa di un ritardo nella sistemazione del trucco e dell’acconciatura, notizia che non ha fatto altro che accendere ulteriormente le critiche che continuano ancora sul web.

Peek-A-Boo? Thank you @repossi for the beautiful jewels. #RepossiPartner #goldenglobes

A post shared by mills ✨ (@milliebobbybrown) on

Non si capisce se dietro tutto questo ci sia una scelta di marketing da parte di Netflix o dei manager della giovane Millie Bobby Brown, ma effettivamente l’attrice sta da tempo surclassando i suoi amici e colleghi per quanto riguarda la popolarità sui social e nelle riviste di settore e magari qualcuno ci sta speculando sopra.

Molti stilisti fanno a gara per vestirla, parecchi registi la cercano per un ruolo per nulla marginale e ha già fatto la comparsa in uno dei salotti televisivi più famosi del mondo, ovvero quello di Ellen DeGeneres. Alcuni la definiscono anche la nuova Meryl Streep, ma bisogna sempre ricordare che ha solo 13 anni e il mondo dello spettacolo è tanto bello quanto distruttivo.

Non bisogna mai dimenticare gli errori del passato che hanno portato, nei casi peggiori, alla rovina psicologica e fisica di attrici e attori giovanissimi. Due dei casi più emblematici sono senza ombra di dubbio Macaulay Culkin, l’attore protagonista di Mamma, ho perso l’aereo e le gemelle Olsen, rovinati dallo show business (conosciuto anche come showbiz). Dall’omonima canzone dei Muse – nome anche del loro primo album – citiamo:

 “[…] Controlling my feelings for too long
Controlling my feelings for too long
And forcing our darkest souls to unfold
And forcing our darkest souls to unfold
And pushing us into self destruction
And pushing us into self destruction […]”

“[…]Controllando le mie sensazioni per troppo tempo
controllando le mie sensazioni per troppo tempo
costringendo le nostre anime a rivelarsi
e costringendo le nostre anime a rivelarsi
e spingendoci nell’autodistruzione
e spingendoci nell’autodistruzione […]”

Written by
Studente di Ingegneria Informatica che tra un libro e un altro trova sempre il tempo per un film, un fumetto o un videogioco.