J. J. Abrams e Star Trek: una scommessa vinta – Recensione Blu-ray 4K

Prendere in mano Star Trek, uno dei più complessi universi fantascientifici, e modellarlo per renderlo attraente ai nuovi spettatori e accettabile ai vecchi fan non è un compito facile. J. J. Abrams ha tentato la sfida e l’ha vinta.

La trilogia diretta e prodotta da Abrams tra il 2009 e il 2016 ha saputo rispettosamente rilanciare e valorizzare la serie ideata da Gene Roddenberry più di cinquant’anni fa, catapultando lo spettatore nel futuristico mondo di Star Trek, vivacizzato da effetti speciali e visivi contemporanei. La lettura dell’universo trekkiano è accompagnata agevolmente da sceneggiatura e regia ottime, impreziosite da una colonna sonora accattivante. Anche la scelta del cast non delude: Chris Pine e Zachary Quinto interpretano in maniera convincente la celebre coppia formata dal Capitano Kirk e il Dottor Spock. Buono anche il casting per McCoy (Karl Urban) e Uhura (Zoe Saldana). Di particolare bellezza la scelta dei costumi e del trucco, vincitore, quest’ultimo, del premio Oscar nel 2010.

Le prime immagini di Strar Trek – Il futuro ha inizio, primo capitolo della trilogia, si aprono – come da tradizione trekkiana – in medias res mostrando immediatamente ai nuovi spettatori cosa aspettarsi dai film e regalando ai vecchi appassionati un assaggio delle origini di James Tiberius Kirk. A servizio dei nuovi e dei vecchi fan è anche l’idea – un po’ macchinosa – del salto temporale, che ambienta l’azione in un tempo parallelo a quello della serie classica, permettendo allo storico Spock (Leonard Nimoy) di accompagnare virtualmente chi guarda nel classico mondo di Star Trek.

Into Darkness e Beyond proseguono il percorso iniziato dal primo film della trilogia mostrando uno studiato equilibrio tra tradizione e innovazione. I richiami alla serie classica sono sapientemente diluiti tra le pellicole senza cadere in omaggi forzati e artificiosi. Ugualmente ben posizionate sono i riferimenti che permettono ai nuovi spettatori di comprendere senza difficoltà le leggi che regolano Star Trek: dalla Federazione dei Pianeti Uniti alle civiltà extraterrestri, dalla propulsione a curvatura ai viaggi spaziali, dalla Prima direttiva all’Enterprise.

Punta di diamante della trilogia è la scelta dell’antagonista di Into Darkness. Interpretato da uno straordinario Benedict Cumberbatch, Khan rappresenta una vera minaccia per la Federazione e per le fragili certezze di Kirk. In un universo in cui la pace è faticosamente riuscita ad affermarsi e a diffondersi pressoché ovunque, Khan simboleggia l’errore e in un mondo apparentemente perfetto. Meno convincente l’antagonista in Beyond, nonostante la sua figura trasporti lo spettatore e lo stesso equipaggio dell’Enterprise in un particolare viaggio nel passato.

Star Trek – Il futuro ha inizio, Into Darkness e Beyond assumono maggiore forza e solidità se giudicati nell’insieme piuttosto che separatamente. Simili a un romanzo di formazione, assecondano la crescita lavorativa e caratteriale dei personaggi. Kirk passa dall’essere un ragazzo ribelle e poco incline al rispetto delle regole, a un uomo deciso e maturo capace di mettere da parte l’istinto e la rabbia a favore della razionalità. L’evoluzione morale del protagonista accompagna l’affiatamento sempre più solido tra i membri dell’equipaggio dell’Enterprise: da individualità slegate si trasformano in ingranaggi di un’unica macchina ben oliata.

Insomma, la trilogia di Abrams non delude, regalando ai fan la possibilità di immergersi nuovamente nello straordinario mondo di Star Trek. Ma la vera vittoria del regista sta nell’essere riuscito a incuriosire i più giovani e gli spettatori che ancora non si erano fatti travolgere dall’entusiasmo dell’esplorazione di “strani e nuovi mondi alla ricerca di nuove forme di vita e di nuove civiltà per arrivare coraggiosamente là dove nessuno è mai giunto prima”.

Universal ripropone quindi tutta la saga in questo fantastico cofanetto che raccoglie i 3 film in blu-ray e blu-ray 4k. La confezione amaray e racchiusa dentro una slip cover in cartone e ad al suo interno i dischi si presentano senza grafica ma solamente i classici dischi argentati son sopra il titolo della pellicola.

Come sempre la qualità audio video prodotta da Universal Pictures Entertainment non si discute e risulta essere eccezionale sia in video con colori carichi e scene ben dettagliate che dal punto di vista audio con tracce in dolby atmos in lingua originale affiancate ad un 7.1 surround nelle altre lingue.

Ricchi e ben fatti anche i contenuti speciali dove troviamo:

STAR TREK

– Commento di J.J. Abrams, Bryan Burk

– Errori

STAR TREK – INTO DARKNESS

– La Creazione del Pianeta Rosso

– Attacco alla Flotta Stellare

– E molto altro ancora

STAR TREK BEYOND

– Enterprise Takedown: Distruzione di un’icona

– E Molto Altro