Godzilla: la NASA dedica un costellazione all’iconico mostro

Godzilla
© Entertainment Weekly

La NASA ha dedicato il nome di una costellazione  all’iconico mostro conosciuto in tutto il mondo come Godzilla. Le creature giganti sono apparse per la prima volta in Gojira di Toho, in seguito è stata creata una versione americanizzata chiamata Godzilla, King of the Monsters!
Dalla creazione del mostro nel 1954, ci sono stati 31 film prodotti da Toho e tre film di produzione americana, incluso il prossimo Godzilla: King of the Monsters prodotto dal Warner Bros. MonsterVerse.

Godzilla è un enorme mostro marino preistorico. Anche se Godzilla è stato originariamente visto come una metafora sull’uso di armi nucleari, i film successivi hanno mostrato diversi poteri ed abilità uniche che lo rendono uno dei mostri più duri del cinema. Alcune delle sue abilità includono un impulso nucleare che rilascia tonnellate di energia nucleare. Il mostro è capace anche di assorbire energia per diventare più potente ed è munito di un fattore rigenerativo. Tuttavia, il potere più importante di Godzilla è sicuramente il suo “Respiro atomico”, che spara plasma radioattivo concentrato. Come facilmente intuibile questo tipo di potere è perfetto per la resa cinematografica ma è anche stata la ragione principe che ha spinto la NASA a dedicare al mostro una costellazione.

La NASA ha infatti deciso di nominare la costellazione poiché il suo potere di firma è simile ai getti di raggi gamma che le stelle nella costellazione emettono.

La NASA ha infatti spiegato:

“Quando una grossa stella finisce il carburante e collassa sotto il suo stesso peso, o quando due stelle orbitali di neutroni si incastrano e si uniscono, dei buchi neri possono formarsi. Il risultato è uno scoppio di raggi gamma, la più potente esplosione nel cosmo. Queste mostruose esplosioni  si verificano da qualche parte nell’universo ogni giorno o giù di lì e secondo le osservazioni del Gamma-ray Burst Monitor di Fermi, sarebbero capaci di rendere anche Godzilla invidiosa “.

When a massive star runs out of fuel and collapses under its own weight, or when two orbiting neutron stars spiral together and merge, a new black hole — and high-speed jets — may form. The result is a gamma-ray burst, the most powerful explosion in the cosmos. These monstrous blasts, which occur somewhere in the distant universe every day or so according to observations by Fermi’s Gamma-ray Burst Monitor, would make even Godzilla envious”.

 

Fonte

 

GODZILLA: KING OF THE MONSTERS USCIRÀ NELLE SALE AMERICANE IL 31 MAGGIO 2019, CUI SEGUIRÀ GODZILLA VS KONG PER IL 22 MAGGIO 2020.

Michael Dougherty sta dirigendo il film, lavorando da una sceneggiatura che ha scritto insieme a Zach Shields. Il cast del film comprende Kyle Chandler, Millie Bobby Brown, Vera Farmiga, Zhang Ziyi, Anthony Ramos, Ken Watanabe, Randy Havens, O’Shea Jackson Jr., Aisha Hinds, Thomas Middleditch, Bradley Whitford, Sally Hawkins e Charles Dance.

Seguiteci inoltre su instagram

Altre news sul film

Restate connessi per ulteriori aggiornamenti su Godzilla.