Fallout 76 – L’inverno Nucleare di Bethesda – Recensione [PS4]

Fallout 76
®Bethesda

Il fatidico momento è arrivato; dopo numerosissime ore alla prese con Fallout 76 possiamo finalmente dire la nostra opinione su questo titolo.
Il titolo ha sicuramente già fatto parlare molto di sé in questi giorni, cercheremo quindi di restare il più oggettivi possibili nel tentativo di evitare quanto più possibile le influenze esterne. Nonostante le solite difficoltà nel recensire un titolo cercando di esternare le proprie sensazione con Fallout 76 il lavoro è ancora più complesso. Solitamente parlare “male” è sempre più semplice che elogiare le qualità, questa volta però le emozioni sono davvero contrastanti ( E ve ne renderete conto in seguito).

 

Trama

Per chi non avesse mai giocato o visto un Fallout durante la sua esistenza le cose importanti da sapere “non sono molte”. Il mondo di gioco è un universo post-apocalittico , guerre nucleari hanno devastato ogni cosa ma alcuni individui sono riusciti a salvarsi all’interno dei Vault (Bunker nei quali la vita è continuata).

In questo specifico caso seguiamo la storia di un superstite del Vault 76, 25 anni dopo l’olocausto (Si tratta quindi di un prequel dei vecchi titoli) il nostro compito è quello di uscire nel mondo e riportare la vita a quella di un tempo (per quanto possibile, il mondo è abitato da essere e creature deformi). Scoprire la verità che si cela dietro le Bestie Ardenti e sopravvivere in un luogo non proprio ospitale.
Non aggiungere molte altre informazioni circa la trama per evitare spoiler ai futuri giocatori.

Fallout 76

®Bethesda

Gameplay

I titoli Bethesda hanno sempre avuto (Chi più chi meno) come caratteristica fondamentale quella di lasciare al videogiocatore le scelte. Ci siamo di fatto trovati davvero spiazzati all’annuncio dell’assenza di NPC e delle conseguenti scelte multiple a disponibilità del giocatore.

Il mondo di Fallout è totalmente Online, in conseguenza a ciò la Software House ha dovuto quindi decidere se creare NPC immortali, farli spawnare “a tempo” o rimuoverli totalmente, come anticipato possibilità adottata è stata l’ultima creando non poco malcontento. Per quanto riguarda la nostra opinione dopo qualche ora dedicata al titolo ci si abitua e le continue missioni di “ricerca di un personaggio” diventano l’ennesima caccia al tesoro all’olonastro (vere e proprie cassette audio che ci spiegano la storia) o al robot che ci darà la prossima quest.

Abbiamo detto che il mondo di gioco è totalmente online, ogni server è composto da 32 giocatori ma vi sentirete più soli che mai. La mappa di gioco, L’Appalachia, è veramente vasta e a tratti affascinante, nei pochi momenti in cui incontrerete compagni di partita vi limiterete a salutarti con qualche emoticon messa a disposizione e a non vederli mai più.

Non esistono fazioni, non esistono alleanze, lo stesso sistema di condivisione delle missioni con i vostri amici vi costringe a raggiungere comunque ogni singolo obbiettivo singolarmente. Altra criticità sono ancora una volta gli olonastri, troppo spesso per poter ascoltare ciò che viene detto dovrete mutare i vostri amici o allontanarvi ( E fidatevi, avrete olonastri ogni 5 minuti di gioco).

Molto più interessanti e divertenti invece le quest secondarie ricche di Easter Egg; Badate bene, anche queste sono piene di Olonastri con impresse le ultime parole di cadaveri che troverete in giro, ma appunto, essendo ricche di Easter Egg perderete molto più a tempo a capire le citazioni che a pensare realmente a ciò che sta succedendo ( Vi citiamo quella dedicata all’Overlook Hotel, dove, guarda caso, troverete un cadavere con un ascia all’interno di un labirinto 😉 )

Per quanto riguarda la crescita e le caratteristiche del personaggio invece, questo F. 76 ha creato qualcosa di davvero interessante. Non ci riferiamo all’editor personaggi, che mai come questa volta ha deluso, ma alla gestione delle abilità del personaggio. Una volta si assegnavano punti ad una delle caratteristiche S.P.E.C.I.A.L. in questo caso, oltre i soliti punti, si assegnano abilità affidando al nostro personaggio delle “carte”, un sistema che viene preso direttamente dai giochi da tavolo (E’ stato infatti rilasciato anche il Board Game di Fallout che potete trovare cliccando qui) e che, applicato in un videogames, mi ha piacevolmente sorpreso.

Peccato però che i punti dati ad una specifica categoria non potranno poi essere re-distribuiti. Raggiunto il livello 50 avrete un personaggi “costruito” in un certo modo, continuerete a collezionare le carte abilità ma non potrete più cambiare le vostre statistiche.

Davvero da bocciare invece il sistema di shooting, già pecca dei titoli precedenti non è migliorato per nulla in questa nuova fatica di Bethesda e anzi, ha anche peggiorato il sistema S.P.A.V. (Una sorta di rallenty che permette di individuare i punti deboli dei nemici). Peccato anche per il sistema di usura delle armi, spesso troppo veloce e fastidioso.
Deficitario anche il sistema di Crafting, lento e macchinoso, così come il sistema di costruzione. Si ha a disposizione una mappa enorme, risorse pressoché illimitate, ma costruire è così fastidioso ed inutile da renderlo praticamente superfluo. E’ capitato più di una volta che le basi scomparissero per errori del server o per sovraccarichi dello stesso.

Fallout 76

®Bethesda

PVP

Non vogliamo soffermarci sui problemi dei server, bypassando quelli il competitive risulta comunque totalmente inutile. Non ci sono vantaggi dell’uccidere un giocatore della vostra stessa sessione se non quello di fargli perdere i materiali e…basta. Non accade null’altro. La software house ha creato un titolo online per il gusto di renderlo online. Le interazioni con gli altri sono inutili.

Per spiegarvelo con un esempio semplice, è come ritrovarvi nella stessa stanza con i vostri amici, giocare ognuno alla propria console, con il proprio schermo, allo stesso single player.

Fallout 76

®Bethesda

Comparto tecnico

Dobbiamo parlarne?
Fallout 76 è un titolo vecchio. 
La scelta di Bethesda del mantenere lo stesso motore grafico da anni si fa sentire. Si faceva già sentire con Fallout 4 ma con questa nuova fatica si tocca il fondo. Raramente resterete soddisfati di ciò che vedrete a schermo, texture pessime, ombre in-commentabili, limiti della mappa gestiti con muri invisibili, animazioni che ricordano quelle di almeno 5 anni fa ( se non di più). Stiamo parlando di un titolo uscito lo stesso anno di RDR 2 ( si, son giochi diversi, software house diverse etc)  ma che purtroppo è rimasto ancorato ad un passato di successi e non ha più fatto passi avanti da allora. Nessun miglioramento a livello di Bug e Glitch . 

Il titolo è un copy-paste del capitolo precedente. Tutti gli errori del 4 sono presenti in questo e anzi, sembrano moltiplicati. Abbiamo provato il titolo su Playstation 4 Pro e a causa del frame rate abbiamo spesso pensato di star testando ancora una Beta del gioco. Stiamo parlando di un Tripla AAA da 75 Euro.

E le micro transazioni…
Si, questo titolo ha anche le micro-transazioni. Siamo spesso stati d’accordo con questo sistema, ancor di più lo siamo stati quando queste sono dedicate soltanto a fattori estetici ma inserite all’interno di un titolo rilasciato in queste “condizioni” no. Bethesda ha davvero toppato.  

Fallout 76

®Bethesda

Conclusioni

Concludendo quindi va acquistato? Sarebbe bello poter dire semplicemente si o no, ma non è così. Come avete potuto leggere il titolo non era pronto ad essere lanciato sul mercato. Le cose che si salvano sono davvero poche e tutto farebbe pensare che verrà subito abbandonato e lasciato li, sul comodino a prendere polvere. Ma purtroppo non è così.

Nonostante tutto, dopo esservi abituati all’assenza di NPC, all’inutilità dei giocatori reali, all’incastrarvi nel suolo, agli infiniti problemi, ai continui update e crash del server un flebile luce vi farà comunque giocare. La nostra domanda è però questa, se le micro-transazioni non venderanno, se il gioco sarà abbandonato dai più e i server saranno vuoi nel giro di un anno. A quel punto, Bethesda continuerà ad investire tenendolo attivo? E se decidesse di smettere, non sarà più possibile giocarci o diventerà un titolo offline più godibile?
Ci sembra di vivere la stessa situazione di No Man’s Sky, un gioco diventato giocabile dopo mesi e mesi dall’uscita. Farà la stessa fine? Purtroppo questo non sappiamo dirlo, non ci resta che aspettare per conoscere il triste o roseo futuro di Fallout 76.

Qualora foste curiosi potete acquistare il gioco cliccando direttamente qui.

Qui di seguito il trailer del gioco:

News relative al titolo qui.

Seguiteci su Instagram per restare aggiornati.

Restate connessi per ulteriori aggiornamenti su Fallout 76.

Fallout 76

74.99
4

Fallout 76

4.0/10

Pros

  • Ambientazione post-apocalittica
  • A tratti divertente
  • Potrebbe avere del potenziale

Cons

  • Motore di gioco vecchio
  • Continui Bug e Glitch
  • Necessita ancora di essere sviluppato
  • Graficamente deludente