Secondo Gwendoline Christie ci servirà la terapia dopo il finale di Game Of Thrones

Game of Thrones finirà quest’anno e Gwendoline Christie, che nella serie interpreta Brienne of Tarth, non la tocca di certo piano ed annuncia che dopo l’episodio finale i fans avranno bisogno di andare in terapia per riprendersi.

Intervistata da E! News l’attrice ha dichiarato:

“Avrete bisogno di andare in terapia. Penso che con la fine dello show il mondo avrò bisogno di aiuto da un professionista. Per me è stato incredibilmente emozionante. Siamo tutti emozionati all’idea che è finito e questa fine per noi è qualcosa di incredibilmente significativo. Credo sia stata una cosa incredibile essere parte di tutto questo!”

Ricordiamo che l’inizio della stagione è previsto per Aprile e che l’ottava stagione sarà composta da sei episodi che si annunciano epici. sei episodi che come spesso capita con questa serie tv saranno più lunghi dei canonici 50 minuti già frequenti sulla HBO. Senza dimenticare che è stato annunciato da tempo che il finale di stagione conterrà una scena di battaglia che è stata girata lungo 55 notti nell’invero irlandese. Epica non solo nella resa ma anche nelle riprese. 55 notti di riprese sono una mole di lavoro che nessuna serie tv o film ha mai affrontato prima, ancora di più della Battle of The Bastards della sesta stagione o della Loot Train della settima stagione che hanno avuto bisogno di un mese di riprese.

Trascorse queste sei settimane tra aprile e maggio 2019, sarà già tempo di guardare al futuro e di pensare allo spinoff di Game of Thrones.HBO, infatti, non vuole far morire il mondo del Trono di Spade e ha in produzione 5 spinoff di cui uno scritto da Jane Goldman sulla base di un’idea elaborata con George R.R: Martin, autore della saga di Game of Thrones, ha già ricevuto l’ordine per il pilot.

Andrea Bellusci
Written by
Sono un appassionato di Serie tv, videogiochi, cinema e fumetti che ha deciso di riversare le sue passioni su Facebook e Youtube!!