Nacon GH-300SR: La perfezione non esiste – Recensione

Nacon

Grazie alla collaborazione con la Nacon, insieme ad altri prodotti da noi già recensiti (Sedia da Gaming; microfono), abbiamo avuto la possibilità di testare le cuffie da gaming amplificate GH-300SR per PC, MAC e PlayStation 4.

All’interno della confezione troviamo:

  • le cuffie Nacon GH-300SR cablate
  • il microfono rimovibile con attacco AUX
  • libretto delle istruzioni e adesivi Nacon

A livello strutturale si tratta di un buon prodotto solido e compatto anche se con corpo in plastica, ma il feeling del primo contatto è sicuramente positivo, con l’affetto gommato che si riesce ad avere nelle zone rigide. Parlando invece della questione ergonomia, le cuffie sono molto comode e confortevoli: gli enormi padiglioni auricolari, di forma non proprio sferica ma ellittica, permettono una copertura totale dell’orecchio, garantendo comunque un certo comfort ed areazione.

A lato poi di ogni padiglione vi è il logo della Nacon sotto un reticolato che si illumina di un azzurro tendente al verdino ogni qualvolta lo si collega: un effetto luminoso che comunque non da nessun fastidio non essendo troppo intensa ed essendo attenuata dal reticolato sovrastante.

 

 

Tutto il corpo audio è poi cablato da un filo da 250 mm terminante con un attacco USB e con, ad 1/3 circa, un comodo controllo remoto delle impostazioni base delle cuffie come volume e accensione e spegnimento del microfono, il tutto frontalmente brandizzato dalla fabbrica con il nome sul fronte.

Se qui già volessimo trovare qualcosa da poter migliorare sicuramente dovremmo parlare dell’uscita audio e del filo. Per quanto riguarda la prima infatti, sarebbe stato magari più gradito una comune uscita AUX, che avrebbe permesso una migliore generalizzazione del prodotto non riducendolo ad un qualcosa di nicchia solo per videogiocatori. Il cavo invece, semplicemente poteva essere scelto di un materiale più comodo e resistente: l’involucro gommato infatti, oltre che come ormai i cavi di ricarica telefoni ci hanno abituato, sono abbastanza fragili a piegature e contorsioni, hanno però anche la scomodità di registrare la loro posizione di riposo da legati per poi risultare d’impaccio sul nostro corpo mentre giochiamo magari. Sono due piccoli appunti che semplicemente potevano essere rivisti meglio, ma nulla che compromette la qualità audio.

Qualità audio che comunque si fa sentire ed ha una sua presenza. Partendo dalla base infatti, i bassi sono corposi, hanno un carattere e donano veramente una sensazione di quasi piacere all’ascolto perché non è nulla di impetuoso messo lì a caso solo per dare un po’ di fondamenta all’audio. Medi e alti come pochi, con qualità e definizione che non rientrano mai nella distorsione neanche con volumi elevati. Il tutto grazie agli speaker da 40 mm in dotazione in queste cuffie, che garantiscono qualità sia per bassi che per medi e alti, grazie anche alla possibilità, in Windows, dell’applicazione dell’audio surround virtuale. Nel complesso comunque potrebbe essere tutto migliorato con una maggiore riduzione audio, i padiglioni infatti non sono aderenti al massimo che, da un lato è positivo per favorire un’areazione della zona, ma dall’altro riducono di meno l’impatto rumoroso ambientale, che quindi spesso può introdursi durante l’ascolto.

Per terminare abbiamo il microfono rimovibile con attacco AUX, di cui ne sono rimasto pienamente innamorato, oltre che per la comodità d’uso e di rimozione (nel caso in cui non serve), ma anche per la qualità, che nonostante non abbia alcun miglioramento esterno, garantisce una riproduzione vocale pulita e dettagliata, oltre che ad un buon livello di audio, non troppo alto o troppo basso.

CONCLUSIONI

Per tirare le somme, si trattano di un ottimo paio di cuffie che però necessitano il sacrificio di una piccola somma, che comunque sarà restituita con un comparto audio davvero ottimo e pulito. Le consiglio soprattutto per la visione di un film con bassi e suoni profondi da protagonisti, in modo da far eccellere veramente la qualità costruttive e dinamiche (un Dunkirk per esempio). Nel gioco invece, bisogna un po’ regolare i mixer secondo i proprio usi comuni, questo perché inizialmente i bassi e i medi saranno meno consistenti, mentre il microfono, con la sua qualità vi garantirà una comunicazione sempre pulita e chiara, senza l’intrusione di rumori esterni grazie alla riduzione hardware dei suoni ambientali.

Il prezzo? Solo 82,15 euro su Amazon e potete, soprattutto ora, fare sicuramente un regalo gradito a chi di audio vive e convive.

 

NACON GH-300SR

82.15
8.7

NACON GH-300SR

8.7/10

Pros

  • Ottimo feeling ed ergonomia indosso
  • Bassi, medi e alti presenti, corposi e con dettagli unici
  • Microfono rimovibile comodo e preciso
  • Estetica pulita e minimale, con effetti luminosi soffusi e piacevoli

Cons

  • Scelta dei materiali del filo
  • Differente uscita audio in AUX piuttosto che in USB
Anthony Buscemi
Written by
Amante della tecnologia, dell'arte e della sua splendida donna, cercherò di condividere con voi le mie conoscenze e non farvi mancare alcuna notizia!