The Witcher: la serie Netflix non sarà per bambini

The Witcher

A quanto pare la prossima serie Netflix, basata sul famoso videogioco, The Witcher, con Henry Cavill protagonista, non sarà una serie per tutti, grandi e piccini.

Negli ultimi anni, la serie letteraria ha guadagnato più notorietà grazie alla popolare trilogia di videogiochi, tra cui il grande successo di The Witcher 3: Wild Hunt. Ora, la showrunner, Lauren S. Hissrich, della serie tv in lavorazione su Netflix, ha rivelato che non si tratta di un prodotto per bambini:

Ci dovremmo aspettare dunque una qualche forma di R-rated? Sicuramente non sarà un PG-17, ma già un PG-13 sarebbe un buon punto a favore.

LA PRIMA STAGIONE DI THE WITCHER ARRIVERÀ NEL 2019 SU NETFLIX

Al momento Netflix ha rilasciato solamente una prima trama abbozzata presente nella scheda della serie già caricata sul portale di streaming:

“Il Witcher Geralt, un cacciatore di mostri mutato, combatte per trovare il suo posto in un mondo dove le persone spesso si rivelano più malvagie delle bestie”.

Ricordiamo che Tomas Baginski, che ha diretto i video introduttivi di tutti i 3 capitoli videoludici dirigerà almeno un episodio nella serie che vede tra i produttori esecutivi Tomek Baginski e Jarek Sawko mentre la co-produzione verrà affidata alla Platige Image.

Nel cast, oltre Henry Cavill nei panni di Geralt di Rivia, troveremo Freya Allen nel ruolo di Ciri, Anya Chalotra sarà Yennefer, Jodhi May vestirà i panni della regina Calanthe,  interpreterà Fringilla, Sabrina sarà interpretata da Therica Wilson-ReadMillie Brady invece vestirà i panni della principessa Renfri. Il druido Mousesack vedrà il volto di Adam LevyBjörn Hlynur Haraldsson sarà il cavaliere Eist ed infine Tissaia sarà interpretata da MyAnna Buring.

Fonte

Anthony Buscemi
Written by
Amante della tecnologia, dell'arte e della sua splendida donna, cercherò di condividere con voi le mie conoscenze e non farvi mancare alcuna notizia!