Tomorrowland 2019: consigli e funzionamento della fiaba EDM più bella del mondo

Il Tomorrowland è diventato uno degli appuntamenti musicali più importanti al mondo: merito di un’ambientazione unica, di aftermovie spettacolari e di una riconoscibilità senza eguali. Ecco la mia esperienza. 

Il Tomorrowland, uno dei festival musicali più importanti al mondo (per l’International Dance Music Award IL più importante al mondo), anche quest’anno è giunto al termine. I due fine settimana di musica sono volati come nulla fosse, ma quest’anno ho avuto la fortuna e la possibilità di partecipare al secondo Weekend e sono qui per parlarvi della mia esperienza cercando di inserire qualche consiglio per chiunque di voi volesse prendere parte a questa fantastica avventura.

Indice

  1. Introduzione
  2. Dreamville
  3. Tomorrowland
  4. Commento conclusivo

Cosa è il Tomorrowland?

Tomorrowland è un festival di musica elettronica che si svolge in Belgio dal 2004 e che prende spunto dall’evento olandese Mysteryland. È organizzato dalla ID&T nel vasto parco de Schorre, vicino al piccolo paesino di Boom. Il festival è famoso anche per le decorazioni fantasy che caratterizzano i palchi, dai quali fuoriescono fuochi d’artificio, fontane d’acqua, fumo, bolle di sapone e nastri colorati. L’edizione di quest’anno ha celebrato i 15 anni dalla sua nascita e ha visto la realizzazione di ben 17 palchi e la partecipazione di quasi 200.000 persone in un singolo weekend. Ogni anno viene scelto un tema specifico, quest’anno è stato scelto The Book of Wisdom che ritorna dopo il debutto avvenuto nel 2012.

La mia esperienza

Suddividerò questa parte in due macro-sezioni: Dreamville e Tomorrowland. Il parco di de Schorre è immenso ed è suddiviso in due parti: da una parte vi è il festival vero e proprio con tutti i palchi musicali e a cui può accedere anche chi fa il biglietto giornaliero, in un’altra parte distante circa 20 minuti a piedi vi è il Dreamville che è la zona campeggio per chi decidesse di fare il pacchetto completo della durata di 5 giorni (quindi dal giovedì al lunedì). Io ho scelto proprio il pacchetto completo per vivere appieno l’esperienza.

Il sistema di pagamento

Prima di iniziare è però importante specificare che ogni cosa, ad eccezione del supermercato, si paga col braccialetto che viene consegnato direttamente a casa qualche settimana prima dell’evento. Questo braccialetto presenta un ciondolo NFC che una volta a contatto con un ricevitore permette il pagamento. Questo braccialetto va ricaricato prima o durante l’evento e i soldi caricati al suo interno vengono convertiti in pearls. Un pearl corrisponde ad 1,60 euro. Il consiglio è quindi di portarvi quanti meno contanti possibili poiché la ricarica del braccialetto può essere effettuata anche tramite smartphone e il pagamento al supermercato si effettua solo con carta di credito, in definitiva i contanti all’interno del Dreamville e soprattutto del Tomorrowland sono inutili. Non preoccupatevi, i pearl rimasti vi saranno rimborsati al termine dell’evento.

PER SCOPRIRE COSA È E COME FUNZIONA IL DREAMVILLE, ANDATE NELLA PROSSIMA PAGINA!

Page 1 of 4Next
Avatar
Written by
Studente di Ingegneria Informatica che tra un libro e un altro trova sempre il tempo per un film, un fumetto o un videogioco.