News Serie Tv

Jumper: Jamie Bell è al lavoro sulla serie tv reboot

jumper

Dopo anni e anni di rumor intorno al sequel cinematografico di Jumper, sembra che ora un continuo spirituale potrebbe essere realizzato sottoforma di serie TV.

Nel 1992, Steven Gould, scriveva il suo romanzo Sci-Fi su di un gruppo di persone capaci di teletrasportarsi ad enormi distanze. Il libro ha guadagnato molta popolarità negli anni tanto che nel 2008 è stato realizzato un film sullo stesso. Come spesso accade però il film non ha avuto il successo sperato e questo ha messo in serio dubbio il futuro del Franchise.

Detto ciò. negli anni si sono sollevate numerose voci sul possibile sequel, ma fino ad ora non si è mai parlato seriamente della pellicola. L’anno scorso però, Impulse, serie TV di You Tube Red, ha annunciato e approfondito alcuni personaggi collegati allo stesso universo.

Deadline ha rivelato inoltre che la serie di Jumper sarà diretta da Jamie Bell (Turn) e Julian Simpson (Doctor Who). Il progetto verrà finanziato da Lionsgate, StudioCanal e New Regency.

Bell è meglio conosciuto come in film come Billy Elliot ed il recente flop Fantastic Four (nel quale interpretava Ben Grimm). L’attore interpretava inoltre, il co-protagonista del film originale JumperHayden Christensen. Ha poi prodotto il film Indie Teen Spirit. Il che mette in serio dubbio la sua reale posizione nella nuova futura serie, in quanto potrebbe sia interpretarla che produrla, sicuramente però, la sua presenza nel progetto potrebbe portare più profondità allo stesso.

Simpson,invece, è molto familiare alle serie Tv. Ricordiamo che ha diretto molteplici episodi di Doctor Who e ha inoltre scritto e diretto MI-5 . Tra la sua eperienza e quella di Bell, la serie potrebbe avere molto più successo del libro di Gould stesso.

Nel rapporto non si fa riferimento ad Impulse, i 2 show potrebbero dunque essere storie totalmente separate. Lo sviluppo di 2 universi separati però potrebbe portare alla creazione di idee interessanti per il futuro, con possibile cross-over o addirittura unioni degli stessi. In caso contrario si potrebbero creare storie distinte di semplice ispirazione ai personaggi originali del romanzo.

Tutto ciò si traduce sicuramente in più materiale per noi fan, il che ci lascia ben sperare.

Fonte: Screenrant

Restate connessi per ulteriori aggiornamenti su Jumper.

 

Commenti

Commenti

About the author

Davide Grasso