Naughty Dog: un ex dipendente denuncia di aver subito molestie sessuali

In un clima in cui le denunce per molestie sessuali sono all’ordine del giorno, si aggiunge anche un ex dipendente di Naughty Dog.

In questi giorni è scoppiato il cosiddetto “caso Weinstein”, famoso regista accusato di molestie sessuali da attrici del calibro di Ashley Judd, Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow e l’italiana Asia Argento. Nel ciclone si è inserito, inaspettatamente, anche Ben Affleck, ma in queste ore spunta un altro caso riguardante Naughty Dog, software house di fama mondiale famosa, tra l’altro, per titoli come Uncharted.

Un ex dipendente, David Ballard, tramite Twitter, ha affermato di aver subito molestie sessuali mentre era in forza allo studio. Ballard aveva i ruoli di Environment Artist e Multiplayer Level Layout Artist e afferma che i fatti sono avvenuti nel 2015. Egli definisce il lavoro di quell’anno come tossico a causa di molestie ricevute da un superiore. Secondo l’artista, quando si rivolse al dipartimento delle risorse umane di Sony Playstation nel 2016, dopo un crollo nervoso, venne immediatamente licenziato per poi rifiutare la compravendita del suo silenzio per 20.000 dollari.

 

Ballard ha contribuito alla realizzazione di Uncharted 2, Uncharted 4 e The Last of Us. Ha lavorato per la compagnia dal 2009 al 2014, e dopo un breve periodo trascorso in Ubisoft San Francisco, è tornato in Naughty Dognel 2015, dove è rimasto fino al licenziamento. Sony e Naughty Dog non hanno ancora commentato la faccenda. In ogni caso, al momento, il ciclone ruota intorno ad un argomento centrale quali le violenze sessuali. Perché tutte adesso?

Fonte

Written by
Studente di Ingegneria Informatica che tra un libro e un altro trova sempre il tempo per un film, un fumetto o un videogioco.