Solo – A Star Wars Story: Il sequel in sviluppo su Disney+ secondo un Rumor

Il sequel dello spin off su Han Solo

Solo A Star Wars Story
© Disney / Lucasfilm

Solo A Star Wars Story sequel su Disney+

Dopo la recente intervista a Alden Ehrenreich le speranze dei fan di vedere un sequel di Solo – A Star Wars Story, dopo il finale apertissimo del primo capitolo erano ormai quasi naufragate ma in queste ultime ore un nuovo rumor dal fidato insider Jeremy Conrad ha riacceso le speranze dei fan.

Sembra infatti che Disney abbia deciso di continuare le avventure del giovane Han Solo sulla sua piattaforma di streaming Disney+ continuando esattamente dove si era concluso il primo film e con il cast completo del franchise. Al momento non sappiamo se si tratterà di una mini serie sulla falsa riga di The Mandalorian o di un film ma la notizia si incastra con le voci che vedevano il ritorno del personaggio di Darth Maul in diverse produzioni.

Ricordiamo che nonostante i voti positivi della critica mondiale, la pellicola è stata un flop colossale per il franchise, risultando il più basso incasso al botteghino tra tutti i film il che aveva fatto pensare a tutti che Disney avesse ormai abbandonato del tutto il progetto.

Diretto da Ron Howard, il cast dell’irresistible film di avventure galattiche comprende: Alden Ehrenreich (Ave, Cesare!, Segreti di famiglia), Woody Harrelson (Tre manifesti a Ebbing, Missouri, Oltre le regole- The Messenger), Emilia Clarke (Io prima di te, Game of Thrones), Donald Glover (Spider-Man: Homecoming, Sopravvissuto – The Martian), Thandie Newton (Gringo, Crash: Contatto fisico), Phoebe Waller-Bridge (Fleabag, Killing Eve) e Paul Bettany (Captain America: Civil WarMaster & Commander – Sfida ai confini del mare). Joonas Suotamo (Star Wars – Gli ultimi Jedi) torna a vestire i panni di Chewbecca.

Scritto da Jonathan Kasdan & Lawrence KasdanSolo: A Star Wars Story è prodotto da Kathleen Kennedy, Allison Shearmur e Simon Emanuel. I produttori esecutivi sono Lawrence Kasdan, Jason McGatlin, Phil Lord e Christopher Miller.