Articoli Film

Justice League: Ecco i 5 motivi per guardare (E non) il film

Justice League

Nella giornata di ieri sono riuscito finalmente ad andare al cinema per recuperare la nuovissima pellicola DC “Justice League”. Ormai parlare della DC comics è sempre più difficile, parlare bene ti fa sembrare un fan sfegatato che non riesce a trovarne i difetti. Allo stesso modo, parlarne male, ti farà sembrare un fan della sua controparte Marvel creando reazioni di ira per chiunque finisca a “leggere” (e notare le virgolette) perchè il più delle volte non si legge realmente ciò che si scrive ma ci limita a guardare un titolo, magari volutamente provocatorio, e non ad analizzare il suo contenuto.

In ogni caso questo articolo non vuole essere una ramanzina, o essere di parte alcuna, semplicemente vuole “analizzare” un film e darvi 5 buone ragioni per andare e non a vedere il film al cinema.

ATTENZIONE, da questo momento l’articolo potrebbe contenere SPOILER.

  1. Motivo più che valido per andare al cinema per la pellicola è sicuramente la splendida interpretazione che Gal Gadot è riuscita a dare a Wonder Woman. L’attrice, a mio parere, era una delle poche cose salvabili nel suo film stand alone. In Justice League fa ancora meglio. Risulta essere la vera protagonista della pellicola e sicuramente è il personaggio più carismatico del gruppo (Vedi punto 1 dei contro, è lei il vero leader).
  2. Stesso discorso più o meno valido per Ezra Miller ed il suo Flash. L’attore si cala perfettamente nei panni “dell’eroe più veloce” . Personaggio a mio avviso davvero ben riuscito, divertente e goffo, ottimo per creare scenette comiche.
  3. Questo film potrebbe essere il vero e proprio inizio della crescita del DC Universe. Non solo il film si lascia guardare, ma lancia continuamente “esche” per archi narrativi ipoteticamente infiniti. Basta pensare al racconto di Wonder Woman relativo alla storia di Steppenwolf. Nella battaglia “primordiale per sconfiggerlo” vediamo numerosi eroi DC. Su tutti sono stato colpito fortemente da una certa Lanterna Verde, e mai come in quel frangente, ho sperato in un ritorno alla “Luce” magari con una pellicola stand-alone che faccia rimpiangere a Ryan Renold (E non me ne voglia assolutamente) persino il ruolo di Deadpool. 
  4. Altro grande complimento che faccio in generale all’universo cinematografico DC è l’impostare lo stesso su toni molto più bui rispetto a quello Marvel (ancora una volta, non soffermatevi al paragone, parliamo di cose diverse). Apprezzo entrambe le direzioni scelte dalle 2 case, ma dovendo scegliere mi vedo costretto a pendere leggermente verso il tono dark della DC, penso ad un Watchman ambientanto nell’Universo “comico” Marvel. Non potrebbe mai funzionare.
  5. Ultimo, ma ovviamente non ultimo, la scena post titoli. Deathstroke. Luthor. “Dobbiamo formare una squadra”. Non credo serva aggiugnere altro.

Ovviamente il film (Come qualunque film) non è privo di difetti. Vediamo quindi quali potrebbero essere le 5 ragioni per le quali il film non andrebbe visto.

  1. Su tutti, ciò che più ho trovato fastidioso nella pellicola, è stato il ruolo di Batman. Saltando a piè pari gli svariati commenti su quanto Affleck stia dando o meno al personaggio , il ruolo di Batman in questa pellicola mi è sembrato troppo marginale. Mai troppo fondamentale, in certi momenti il suo ruolo è quello di fungere da esca, spesso è troppo poco incisivo; Troppo poco Batman. 
  2. Superman. Quanti di voi ricordano la scena finale di Batman V Superman: Dawn of Justice? Ora. Io ricordo chiaramente che nel finale del film, dopo il funerale di Kal-El, primo piano sulla tomba dello stesso e le pietre su di essa che vibravano. Ovviamente nessuno ci ha mostrato chiaramente che il Kryptoniano fosse vivo, ma nella mia testa era un chiaro segnale che Superman non fosse morto.
    Fin qui siamo?
    Come mai, in Justice League parte del film viene dedicata al “resuscitare l’alieno” quando palesemente si era fatto capire che fosse ancora vivo? Avrei preferito molto di più un approfondimento su personaggi come Cyborg o Aquaman.
    (Relativamente a questo punto ci tengo a precisare che potrebbe essere una “problematica” personale ma della quale in sala ci siamo trovati a discutere).
  3. Ancora Superman. Troppo forte. Il potere di Kal-El è sicuramente tra i più grandi di tutti l’Universo DC. Ma lo scontro con Steppenwolf è stato forse troppo squilibrato. E qui mi collego al punto 2. Se Superman fosse stato “disponibile” dall’inzio, quanto sarebbe potuto durare l’intero film? La gag sul finale del salvare i civili mi è sembrata molto un “dobbiamo allontanare Superman un secondo altrimenti lo scontro finisce qui”.
    E qui sarei molto interessato nel sapere cosa avete pensato voi, vi invito quindi a farmelo sapere nei commenti.
  4. Effetti speciali. Un po’ una costante nelle pellicole DC. Si passa spesso da effetti che sfiorano la perfezione ad alcuni Greenscreen che sembrano uscire da qualche videomaker amatoriale.
  5. Steppenwolf. DC è sempre stata memorabile per la creazione di Villain carismatici, questo Steppenwolf aveva quel nonsoché di villain Marvel.

Ci tengo a ribadire che il film mi ha davvero entusiasmato e che, qualora DC volesse continuare su questa direzione, avrebbe il mio pieno appoggio. C’è tanto da migliorare, tanto altro è stato già migliorato. La casa di produzione sta pian piano trovando il suo stile ed il suo posto e questo, per noi fan, vuol dire sempre più film da apprezzare e non.

Di seguito il trailer ufficiale del film:

Clicca qui per la recensione del film.

Restate connessi per ulteriori aggiornamenti sulla Justice League.

Commenti

Commenti

About the author

Davide Grasso