16 Febbraio: 17 anni fa Steven Bradbury entrava nella leggenda vincendo l’oro

Steven Bradbury la leggenda

Forse alle nuove generazioni il nome di Steven Bradbury non dirà nulla ma per tutti quelli cresciuti negli anni 90 e che hanno potuto vedere la Gialappa’s e il programma Mai Dire nei suoi tempi d’oro sicuramente ricorderanno questa leggenda del pattinaggio su ghiaccio.

17 anni fa, nello specifico il 16 Febbraio 2002, l’australiano Bradbury si trovava alle Olimpiadi di Salt Lake City, dove nella gara dei 1000m dello short track si rese protagonista di una delle maggiori sorprese nella storia del pattinaggio.

Bradbury dopo essere arrivato terzo ai quarti di finale passò invece il turno in seguito alla squalifica di Marc Gagnon. Successivamente dopo una disastrosa partenza nelle semifinali riusci incredibilmente a qualificarsi per la finalissima dopo le cadute di Kim Dong-Sung, Mathieu Turcotte e Li Jiajun  che lo fanno posizionare secondo.

Arriviamo così alla finale dove dopo essere stato ultimo per tutta la gara ed in netto ritardo, Bradbury conquistò la medaglia d’oro con un tempo di 1’29″109, dopo la caduta in simultanea della totalità dei suoi avversari.

Bradbury all’epoca commentò: «Non ero certamente il più veloce, ma non penso di aver vinto la medaglia col minuto e mezzo della gara. L’ho vinta dopo un decennio di calvario».

In Australia nacque addirittura il modo di dire “Doing a Bradbury” per indicare un successo clamoroso e altamente insperato.

Vi lasciamo quindi il video epico commentato dalla Gialappa’s.

Andrea Bellusci
Written by
Sono un appassionato di Serie tv, videogiochi, cinema e fumetti che ha deciso di riversare le sue passioni su Facebook e Youtube!!