The Witcher, la serie: ecco i filmati dal set alle Canarie

The Witcher

Su Reddit sono apparsi i primi filmati dal set della serie Netflix The Witcher. Compare Yennefer, ma niente Henry Cavill

Il team che sta dietro alla prossima serie Netflix dedicata al mondo di The Witcher è attualmente al lavoro presso le Isole Canarie (Spagna). Abbiamo brevi scorci del set che mostrano Anya Chalotra nei panni di Yennefer.

La clip è breve, ma ci da un assaggio di come sarà il costume della strega amante di Geralt di Rivia. Chi ha effettuato questi brevi video ha precisato che si trattano di prove e non di vere e prove sequenze di girato.

First second of a rehearsal at Roque Nublo. Cut after 1 second to prevent spoilers 🙂 from netflixwitcher

Crew adding water to Yennefers (?) hair and clothes, just after the director complained she needed to look as if she just came out of a (mud???) POOL. from netflixwitcher

LA PRIMA STAGIONE DI THE WITCHER ARRIVERÀ NEL 2019 SU NETFLIX

Al momento Netflix ha rilasciato solamente una prima trama abbozzata, presente nella scheda della serie già caricata sul portale di streaming: “Il Witcher Geralt, un cacciatore di mostri, combatte per trovare il suo posto in un mondo dove le persone spesso si rivelano più malvagie delle bestie”.

Ricordiamo che Tomas Baginski, che ha diretto i video introduttivi di tutti i 3 capitoli videoludici dirigerà almeno un episodio nella serie che vede tra i produttori esecutivi Tomek Baginski e Jarek Sawko mentre la co-produzione verrà affidata alla Platige Image.

Nel cast, oltre Henry Cavill nei panni di Geralt di Rivia, troveremo Freya Allen nel ruolo di Ciri, Anya Chalotra sarà Yennefer, Jodhi May vestirà i panni della regina Calanthe,  interpreterà Fringilla, Sabrina sarà interpretata da Therica Wilson-ReadMillie Brady invece vestirà i panni della principessa Renfri. Il druido Mousesack vedrà il volto di Adam LevyBjörn Hlynur Haraldsson sarà il cavaliere Eist ed infine Tissaia sarà interpretata da MyAnna Buring.

Avatar
Written by
Studentessa di Scienze della Comunicazione. Amo il cinema perché è una porta verso infiniti mondi. E poi perché mi permette di mangiare pop-corn con una scusa. Vivo un episodio alla volta, come nelle serie tv. Più simile a Jack Torrance che a Jane Austen. Ho un sesto senso, ma non vedo la gente morta.