Obi-Wan di McGregor è stato scambiato per Gesù in un libricino per la Chiesa

Obi-Wan

OBI-WAN ANCORA VITTIMA DI UN ERRORE RELIGIOSO

Quando qualcuno visita la propria Chiesa locale, è comune vedere l’immagine di Gesù stampata su libri sacri o libretti della messa. Tuttavia, sembra che una chiesa del Minnesota, durante la fase di organizzazione del proprio programma per il processionale di domenica scorsa, nella copertina dei loro libricini per la funzione, hanno incluso l’immagine di un famoso personaggio di Star Wars invece del Figlio di Dio.

I membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni in Minnesota si resero presto conto dell’errore poco dopo aver visto il programma mentre l’immagine veniva stampata proprio sulla copertina. Il design presentava una raccolta di immagini di Gesù Cristo disposte insieme in maniera regolare, tuttavia, un’immagine inclusa nei riquadri non era affatto quella del Signore, ma invece del famoso Jedi di Star Wars, Obi-Wan Kenobi (interpretato da Ewan McGregor nella trilogia prequel).

Tuttavia, secondo l’utente Instagram itsalwright101, sembra che i membri della chiesa pensassero che l’errore fosse stato fatto apposta:

“Ho visto molto là fuori dove la gente pensa che questo sia falso o è stato un incidente nel cercare su Google le foto di Gesù non sapendo che era Obi-Wan. Ero pienamente consapevole di quello che stavo facendo.”

ha scritto l’utente di Instagram itsalwright101, che ha affermato di essere il responsabile della progettazione del programma.

Non è la prima volta comunque che Obi-Wan viene usato al posto di Gesù. Proprio l’anno scorso un uomo dello Utah ha fatto uno scherzo ai suoi genitori dando loro un ritratto dell’amato Jedi nella stessa posa per Natale.

In un’intervista sullo scherzo, l’uomo ha rivelato che i suoi genitori erano membri attivi della chiesa, ma non sapevano molto di Star Wars. Ha detto di essere cresciuto con un’immagine di Gesù che sembrava simile al ritratto di Obi-Wan e non poteva lasciarsi sfuggire l’opportunità di fare uno scherzo ai suoi genitori.

Fonte